martedì 29 dicembre 2015

Recensione: Baby it's could outside: Cinque storie d'amore di J. Probst, E. Chase, K. Proby, M. Anne, K. Meader

Titolo: Baby it's could outside.
Autore: J.Probst, E.Chase...
Casa editrice: Corbaccio
Pag.: 475
Costo: 18,60














Trama
In "Voglio solo te", una donna in carriera e un playboy milionario restano bloccati durante una tempesta di neve e sono costretti a una convivenza forzata: un gustoso spin off della serie "Cuori solitari" di Jennifer Probst. I protagonisti della serie "Tangled" di Emma Chase, Drew e Kate, rivisitano in chiave sexy "Canto di Natale". In "Saving Grace", l'imbranatissima Grace Douglas è sicura che non imparerà mai a sciare, finché non cade letteralmente nelle braccia di un affascinante maestro di sci, intenzionato ad andare ben oltre le lezioni convenzionali. In "Fra le sue braccia" l'insegnante californiana Natalie Duncan viene trasferita proprio sotto Natale nel Montana, un posto decisamente gelido se non fosse per il suo nuovo vicino di casa, l'avvenente e sexy Hawk Winchester. Sexy almeno quanto Beck Rivera che in "Più caldo del fuoco" di mestiere spegne i fuochi, ma sa anche come alimentarli nel cuore delle ragazze, fra cui una splendida artista dei tatuaggi. Cinque scrittrici per cinque storie romantiche, divertenti e... molto sexy: Jennifer Probst, Emma Chase, Kristen Pro by, Melody Anne e Kate Meader.

Il commento di Chiara

    Racconto 1 “Voglio solo te” di Jennifer Probst – Voto 4*


Racconto in qualche modo collegato alla serie Cuori solitari, che io non ho letto, si può tranquillamente leggere e apprezzare da solo. Riley è una donna di successo, molto determinata, programma ogni cosa nella sua vita, infatti quando il suo orologio biologico inizia a darle fretta si rivolge ad un’agenzia matrimoniale per trovare l’uomo ideale, che nella sua testa deve avere caratteristiche ben precise. Ma non ha tenuto conto di Dylan, anche lui cliente dell’agenzia, anche lui alla ricerca dell’anima gemella, che cerca quella scintilla, quell’affinità a pelle così difficile da trovare.

Erano il ritratto dei perfetti opposti, condannati a essere solo nemici ma con una punta di malcelato rispetto reciproco. Fino a quel bacio.

Anche se è solo un racconto è ben strutturato e descrive in modo completo i personaggi. E anche l’ambientazione, quasi da favola, è delineata bene. Devo dire che ho apprezzato molto la storia, i battibecchi fra i protagonisti e le vicende del passato che riemergevano. Lo stile dell’autrice è sensuale e allegro, una bella accoppiata. Nei libri interi di solito dopo un po’ mi stufa, qui non è successo. E tutta quella neve fa molto atmosfera.

  Racconto 2 “Un desiderio per Natale” di Emma Chase – Voto 5*

Vi sembro arrabbiato? Siete molto perspicaci. 
Lo spirito natalizio? Non siamo in buoni rapporti.

Drew è tornato! Oh che stupendo regalo di Natale è stato per me questo racconto, con la coppia Drew/Kate, una novella della serie Tangled, che può essere apprezzata anche senza aver mai letto la serie (anche se io consiglio proprio di non perdersela). In questo racconto viene ripreso il classico A christmas carol, con i fantasmi del natale passato, presente e futuro, ovviamente rivisti su misura per i nostri protagonisti.
Si ride, si sorride e ci si scalda il cuore (e non solo) con questo racconto, il POV di Drew è sempre magnifico, lo stile sempre impeccabile, il giusto mix di sensualità, romanticismo e ironia.
Adoro questa scrittrice e Drew mi rimarrà sempre nel cuore, quindi grazie per quest’appendice straordinaria.



     Racconto 3 “Saving Grace” di Kristen Proby – Voto 3.5*

Un racconto veloce e molto scorrevole di un colpo di fulmine che si trasforma in qualcosa di più. Grace è un’insegnante semplice e allegra, veramente tanto imbranata, cade sempre e sbatte contro tutto. Le sue amiche vogliono che impari a sciare e le pagano un week-end di lezioni. Il suo insegnante sarà Jacob, miliardario proprietario del resort dove alloggia Grace, che non sta cercando l’amore, ma che questo gli cade addosso.


La storia è abbastanza scontata, ma il ritmo è veloce, non ci si annoia. Ci sono diverse parti molto piccanti, e l’ambientazione sulle piste da sci è molto bella. I POV alternati poi permettono di conoscere bene i due protagonisti. Per me forse l’amore enorme che scatta fra di loro è stato troppo e troppo veloce, ma è un racconto e in questa atmosfera natalizia non stona. Grace poi è simpaticissima.

Mi sono mai sentito così attratto da una donna nella mia vita? Che io ricordi, no.


   Racconto 4 “Fra le sue braccia” di Melody Anne -  Voto 2*



Natalie è una giovane donna che non vede l’ora di cominciare la sua vita e il suo lavoro da insegnate. Viene chiamata (da un gruppo di anziane pettegole) in Montana, in un paesino freddo e nevoso in cui tutti si conoscono e da subito si scontra con Hawk. L’attrazione reciproca è immediata, ma Natalie non può permetterselo, ha un piano da rispettare. Di contro Hawk è un donnaiolo, non vuole impegnarsi. Gli piace la sua vita così com’è. E’ buono, bello e aiuta sempre quando c’è bisogno e non riesce a spiegarsi il desiderio costante per questa straniera. E’ la classica storia in cui i protagonisti passano il tempo a litigare ma vorrebbero saltarsi addosso. Paesino piccolo, ficcanaso che aiutano, madri che si intromettono. E la recita dei bambini a Natale. L’attrazione immediata non è spiegata, tutto avviene rapidamente ed è solo un vorrei ma non posso (e poi perché?), non ti sopporto ma ti bacerei… Insomma tira e molla tutto il tempo con il finale anche un po’ scontato. Si capisce che fa parte di una serie, che io non conosco, ma si legge senza problemi anche da solo.

   Racconto 5 “Più caldo del fuoco” di Kate Meader – Voto 4.5*

Beck l’aveva vista. Sul serio. 
Lei poteva passare il resto della vita a guardarlo mentre la guardava.

La prima cosa che ho fatto quando ho finito questo racconto è cercare altro di questa autrice. In questo racconto vengono nominati molti personaggi secondari che credo facciano parte di una serie che spero proprio potremo leggere in italiano, perché merita davvero. Lo stile è allegro e scorrevole, ma comunque tratta argomenti profondi come l’abbandono e l’adozione, le aspettative dei genitori e il desiderio di essere sé stessi.
Bello, l’ho divorato e mi ha soddisfatta. Beck e Darcy sono due protagonisti impegnativi, forti e determinati che all’apparenza possono ingannare. Mi è piaciuta molto la loro storia e anche l’ambientazione a Chicago, nel corpo dei pompieri. Sensuale e divertente è sicuramente una bella storia da leggere nel periodo festivo, anche perché i temi che tratta sono adatti. Come l’importanza della famiglia, anche quella non tradizionale, e di accettarsi come si è. Con quel tocco alternativo in più, dato dalla professione di Darcy, che insegna a non fermarsi all’apparenza e a non giudicare. Un bel racconto, che anche nella sua brevità soddisfa in pieno.





2 commenti:

  1. Come sono dolci le foto che hai scelto!!! *_*
    E poi già solo ad immaginare Drew alle prese coi fantasmi, crepo dal ridere! XD
    xoxo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è stato proprio divertente, il Natale di Drew è unico

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...