venerdì 24 maggio 2019

Trame e opinioni: L'amore secondo me di Cassandra Rocca

Titolo: L'amore secondo me
Autore: Cassandra Rocca
Casa editrice: Newton Compton Editori
Pag.: 283
Costo: 10,00 cartaceo, 1,99 ebook














Quando Taylor Andrews, sei giorni prima di Natale, si era detta pronta a partire per il New England per valutare lo stato di un terreno per conto della società per cui lavora, le sue intenzioni erano due: mettersi in mostra con il capo e sfuggire all'atmosfera gioiosa. Ma non appena arriva a Snowy Pine, cittadina sperduta al confine con il Canada, capisce immediatamente che la gente del posto farà di tutto per metterle i bastoni tra le ruote, perché contraria al progetto di sviluppo. L'unica persona che sembra non odiarla è Ryan Greenwood, una specie di eroe per gli abitanti di Snowy Pine: volontario dei vigili del fuoco e artigiano di grande talento, è anche bellissimo e molto corteggiato. Ryan, che ama quei luoghi come se fossero una parte di sé, è favorevole al progresso, ma ha altri progetti per il terreno su cui Taylor deve lavorare. Progetti destinati, purtroppo, ad andare in fumo... a meno che lei non decida di collaborare. La diffidenza iniziale si trasforma presto in attrazione, ma entrambi sanno bene che una storia seria non è da prendere in considerazione: perché Taylor è una newyorkese e una single convinta, mentre Ryan non ha la minima intenzione di lasciare Snowy Pine. Ma a Natale, si sa, tutto può succedere...



L'ultimo libro letto di Cassandra Rocca? Non me lo ricordo, perché è davvero passato molto tempo e forse è giunto il momento di recuperare (ma perché non l'ho fatto prima?)
Siamo a maggio e invece di ascoltare il cinguettio degli uccelli o le onde del mare che lento si infrange contro gli scogli, sono chiusa in un centro commerciale dove sto lavorando tanto e troppo, unica consolazione il mio kindle e un tempo di bip...
Altro che primavera!!!
Però c'è un però, per il libro della Rocca ho preso in pieno.
Neve, Natale, profumo di legna che arde nei camini delle baite della piccola cittadina di Snowy Pine, una storia del passato che non vuole essere dimenticata dalla gente del posto e due ragazzi che non possono fare a meno di innamorarsi.
Cosa volete di più?
Io nulla, perché sono stata benissimo in compagnia di Taylor e Ryan.

"A cosa pensi quando mi guardi?"
"Non penso"

C'è una struttura a Snowy Pine in vendita da molto tempo, dietro c'è una storia, e il paese non vuole perdere quel ricordo. Taylor ha il compito di visionarla, di ideare un progetto per l'agenzia per la quale lavora, i proprietari vogliono venderlo il prima possibile, ma ogni tentativo è fallito. Taylor dovrà fare i conti con gli abitanti del piccolo borgo che cercheranno di metterle i bastoni fra le ruote, ma a pochi giorni dal Natale, molte cose possono succedere, e dove c'era solo freddo, neve e nient'altro, ora c'è qualcosa e qualcuno che la spingono a rivedere e rivalutare la sua idea iniziale.
Rayn è bello, e già questo dovrebbe bastarvi, ma invece no, è un uomo che ha conosciuto un grande dolore, una sofferenza che lo ha fatto crescere, imparando a curarsi di chi gli sta intorno, è presente per tutti, non dice mai di no, ed è per questo che è anche molto ambito dalle signore del paese che vorrebbero accasare le loro figliole o nipoti.
L'incontro tra Taylor e Ryan non è certo dei migliori, entrambi hanno dei grandi pregiudizi dei luoghi di provenienza di uno e dell'altro, e così Taylor, nonostante si renda conto che la sua vita non è così sfarzosa, vitale come vorrebbe, Ryan cerca di convincerla che il suo paesino non ha nulla di meno rispetto a New York.
La storia tra i due protagoniti è molto bella, Cassandra Rocca scrive di un posto magico dove difficilmente non ci si innamora,.
La battaglia tra i due è intensa perché entrambi non vogliono perdere le proprie sicurezze, anche Taylor ha sofferto molto in passato, e il suo chiudersi in se stessa, chiudere il proprio cuore agli altri, la porta a diffidare di chiunque, perché lei ha raggiunto un equilibrio tale che non vuole destabilizzare.

"Noi viviamo di emozioni, Taylor, e non possiamo bloccarle fino a eliminarle del tutto. Evitare tutte le situazioni che possono portarci a soffrire non fa altro che innescare problemi più profondi, che sfociano poi in questi attacchi. La paura arriva a essere l'unico modo che il nosto corpo ha per farci capire che non stiamo affrontanto le cose come dovremmo, che stiamo soffocando la nostra vera natura. Ma non c'è niente da vergognarsi in questo meccanismo di difesa."

Una scrittura frizzante, con discorsi ironici laddove necessitavano, seri laddove erano necessari, descrizioni che hanno reso l'idea degli ambienti, dai paesaggi innevati al calore che le baite trasmettono con i loro camini accesi, il fuoco scoppiettante e l'odore del legno che si espande per tutta la casa. Personalizzazione dei protagonisti e dei personaggi secondari che hanno ben interagito con l'ambiente esterno, ben delineati e caratterizzati.
Una storia sincera, fatta di paure di lasciarsi andare e di baci che riscoprono il calore del primo incontro, un libro che mi è piaciuto tanto e che vi consiglio di leggere assolutamente.


Floriana

giovedì 23 maggio 2019

Rubriche: Lo scaffale degli incanti

Buondì lettori, oggi nuovo appuntamento con Lo scaffale degli incanti e vi parlo di un libro che consiglio anche se a me non ha particolarmente colpito. Potrà sembrarvi un controsenso, ma non è detto che ciò che non è nelle mie corde, debba essere per forza sconsigliato, anzi...



Titolo: Storie della buonanotte per bambine ribelli. 100 vite di donne straordinarie
Autore: Francesca Cavallo e Elena Favilli
Casa editrice: Mondadori
Pag.: 211
Costo: 19,00 cartaceo












Alle bambine ribelli di tutto il mondo: sognate più in grande, puntate più in alto, lottate con più energia. E, nel dubbio, ricordate: avete ragione voi. C’era una volta una bambina che amava le macchine e amava volare; c’era una volta una bambina che scoprì la metamorfosi delle farfalle... Da Serena Williams a Malala Yousafzai, da Rita Levi Montalcini a Frida Kalo, da Margherita Hack a Michelle Obama, sono 100 le donne raccontate in queste pagine e illustrate da 60 illustratrici provenienti da tutto il mondo. 100 esempi di forza e coraggio al femminile, per tutte le donne, grandi e piccole, che puntano sempre in alto. 100 donne straordinarie che hanno cambiato il mondo, 100 favole per sognare in grande!


Con un po' di ritardo, eccomi qui...
Come avrete ben capito, quando comincio un lavoro che mi porta la maggior parte del tempo fuori di casa, l'unica cosa che posso fare, se ci riesco, è leggere, e in effetti, è quello che ho fatto. Ho letto tanto in questi giorni, occupando la maggior parte del tempo/pausa pranzo a recuperare libri.
Oggi vi parlo di uno che mi ha passato la mia vicina di casa che ha una bimba piccina di circa cinque anni.
Storie della buonanotte per bambine ribelli è un libro insolito.

Prima di partire aveva scritto:
"Sono molto consapevole dei rischi. Voglio farlo perché voglio farlo. Le donne devono tentare di compiere le stesse imprese degli uomini. Se falliscono, il loro fallimento dovrà essere una sfida per altre donne" cit. Amelia Earhart, Aviatrice.

Sin dalle prime pagine, non ho saputo dargli una giusta collocazione, intanto per il modo in cui è composto, è un libro che potrei dire, adatto alle bimbe ma letto da un adulto, però le storie raccontate aprono una breccia nel mio cuore e mi ritrovo a consigliarlo anche alle adolescenti/signorinelle perché conoscano le scelte che alcune protagoniste di questo libro hanno dovuto fare.

Amna pensa che tutti debbano dedicarsi a uno sport che amano.
"Qualunque sia l'età, la religione o l'etnia, lo sport fa bene a tutti" dice.
"Crea pace e unisce le nazioni."
E aggiunge:"Anche di fronte alle più grandi sfide, non abbandonare mai i tuoi sogni. Più insisterai, più ti avvicinerai a ottenere quello che desideri. Quando le cose diventano difficili, tu diventa ancora più forte". cit. Amna Al Haddad, Sollevatrice di pesi.

Ci sono 100 storie, 100 racconti di vita, di crescita, di scelte giuste e sbagliate, di lotte...
Sono storie di donne che hanno lottato per vincere, per far sì che le loro idee fossero accettate, ascoltate.
Ho letto con piacere ogni singolo racconto, scoprire cosa c'era dietro, le paure che alcune di loro hanno provato, ma che con caparbietà hanno portato avanti, idee che hanno cambiato non solo la loro vita, ma la vita degli altri, il mondo stesso.
Mi sono appassionata ad ogni racconto anche se non sono completamente riuscita a farle mie, sempre per lo stesso problema, sono racconti troppo brevi perché possano conquistarmi.
Potrà essere un controsenso quello che vi sto scrivendo, ma vi assicuro che ha conquistato mia figlia che è in quella fase di età che come diciamo dalle mie parti "non sa né di carne, né di pesce", questo perché troppo prese dai social, dalla moda, da tutto ciò che è interinale.


Floriana



mercoledì 22 maggio 2019

Cover Reveal: Bugie a Santorini di Michela Piazza & Pamela Boiocchi

Buondì, nuovo cover reveal sul blog, oggi vi presento il nuovo romanzo di Michela Piazza e Pamela Boiocchi, pubblicato da DRI Editore




Titolo: "Bugie a Santorini"
Autore: Michela Piazza – Pamela Boiocchi
Editore: Dri Editore
Genere: Chick lit
Collana: Brand New Romance
Formati disponibili: ebook 2.99/ cartaceo 12.99
Lancio ufficiale 6 giugno, in preorder dal 2 giugno











Sinossi:

"Potresti essere sincera. Questa eventualità non la prendi neanche in considerazione?"
Dire la verità ad Alex? Mai. Piuttosto la morte.

Metti una scrittrice che ha perso l'ispirazione e un affascinante, impudente sconosciuto.
Falli scontrare, attrarre, bisticciare. E poi baciare.
Immagina che lui sia l'unico in grado di sbloccare la crisi da pagina bianca della nostra autrice e che lei decida di sfruttare i suoi consigli e le sue carezze per riuscire a terminare il libro.
Aggiungi le isole greche, un mare cristallino, due amiche pazze e una coscienza che parla con la voce di una piratessa del Settecento.
Ah, e non scordare la passione, perché in questa faccenda c'è una dose abbondante di peperoncino.
Cosa può andare storto? Che anche il ragazzo misterioso nasconda dei segreti...
Pronti a fare il doppio gioco?
Qui ognuno mette in palio il proprio cuore, ma la verità non è mai quella che sembra.

"Bugie a Santorini", una brillante commedia romantica in cui le menzogne hanno il sapore piccante del vero amore.


Trame e opinioni: Terminal List di Jack Carr

Titolo: Terminal List
Autore:  Jack Carr
Casa editrice: Longanesi
Pag.: 416
Costo: 18,60














Una missione che si trasforma in strage. Un complotto ai vertici del potere. Un eroe nascosto nell'ombra per portare a termine una terribile vendetta. Nel corso dell'ultima missione in Afghanistan per le forze speciali Navy Seal degli Stati Uniti, l'intera squadra del tenente -James Reece viene sterminata in una catastrofica imboscata, così come accade ai membri dell'unità inviata in soccorso. Ma quando anche le persone a lui più care vengono uccise il giorno stesso del suo ritorno a casa, Reece scopre che la scia di morte non è opera di un nemico straniero, ma di un complotto che ha radici ai più alti livelli del governo americano. E ora che gli hanno strappato via tutto, nessuno potrà fermarlo. Rimasto solo al mondo e libero da ogni vincolo, Reece si trasforma nell'incarnazione del detto «Non esiste uomo più pericoloso di chi non ha più nulla da perdere». Impiegherà tutte le proprie forze e le lezioni apprese nei dieci anni di missioni in territori di guerra al solo scopo di vendicare le morti dei compagni e delle persone più amate. Ma per raggiungere i suoi bersagli ai gradini più alti del potere, non potrà avere alcun rispetto per le leggi o per il codice militare.


James Reece, come è scritto sulla cover, "E' un eroe di guerra. E' un sopravvissuto. E ora è un vendicatore". Tali poche parole riassumono perfettamente una storia che mi ha letteralmente affascinato.
Un thriller che mi è piaciuto moltissimo. 
Il linguaggio è semplice, i dialoghi essenziali e incisivi e il comportamento del protagonista è eccezionale. D'altra parte Reece è un comandante Navy Seal, stimato sia dai suoi sottoposti che dai suoi superiori, quindi una persona abituata a combattere, a seguire il proprio istinto e capace di assumersi le proprie responsabilità. Se ciò che Carr ha descritto dovesse essere vero, saremmo nella condizione di non credere in niente e nessuno.
L'unica cosa che ho letto con poca attenzione è la descrizione delle armi sofisticate che il personaggio principale ha utilizzato. Non conosco e non mi interessa come è fatta una "pistola", fucile, lancia razzi ecc., perciò quando incappavo in questi approfondimenti leggevo in modo superficiale.
Come ho detto prima, il thriller mi è piaciuto, ma c'è anche un motivo preciso. Quando c'è una vendetta ben motivata mi trovo a gustare meglio la vicenda, perché sono curiosa di sapere come si svolgerà il tutto e il sentimento che spinge un personaggio a farsi giustizia, lo trovo intrigante e ha tutta la mia comprensione.
Penso che a chi piace questo genere, troverà il libro molto soddisfacente e visto che Terminal list è il primo lavoro dell'autore, mi auguro di poter leggere presto un altro suo scritto.

James Reece series è il primo libro di una duologia, se resterà tale non è ancora dato saperlo.

#1 The terminal list - 
#2 True Believer


Iaia

martedì 21 maggio 2019

Rubriche: L'angolo di Dolci

Buondì lettori, appuntamento con la rubrica, L'angolo di Dolci, per chi non sapesse, questo angolo è dedicato alla letteratura male to male. Cosa avrà letto Dolci?


Titolo: La strada sbagliata verso casa
Autore: K.A. Merikan
Casa editrice: Quixote Translations
Pag.: 223
Costo: 0,00 kindle unlimated, 4,99 ebook













UNA STRADA SBAGLIATA. L’UOMO GIUSTO


Colin. Ama seguire le regole. Futuro dottore. Testimone di un omicidio. Prigioniero.
Taron. Survivalista. Muto. Assassino. Rapitore.

Come ogni fine settimana, Colin sta tornando a casa dopo l’università, ma è tormentato dal pensiero di non trovare mai la forza di correre un rischio solamente per seguire il percorso che ha scelto. Seguendo l’istinto, decide di prendere un’altra strada. Solamente per una volta. Quello che non sa, è che sarà l’ultima occasione in cui avrà la possibilità di scegliere.
Alla fine, fa una deviazione e si ritrova in trappola, rapito da un uomo silenzioso e imponente, con un’ascia sporca di sangue. Tuttavia, quello che sembra il suo peggior incubo potrebbe rivelarsi una via sconosciuta per raggiungere la libertà.

Taron vive solo da anni. La sua terra, le sue regole. Ha rinunciato ad avere compagnia da tempo. Dopotutto, essere legati a qualcuno è un peso. Pensa da solo ai suoi problemi, ma la notte in cui deve sbarazzarsi di un nemico, qualcuno assiste al crimine che ha commesso.
L’ultima cosa di cui Taron ha bisogno è un prigioniero che lo infastidisca. Colin non merita di morire per aver messo piede sulla sua terra, ma nemmeno tenerlo con lui è una buona idea. Solamente quando scopre che il ragazzo di città è omosessuale, si trova di fronte a un’altra possibilità. Non è quella giusta, ma lo tenta ogni volta che gli occhi stupendi di Colin lo osservano dalla gabbia.

***
“Quando Taron attaccò il collare di metallo piuttosto pesante attorno a quel collo esile e chiuse il lucchetto, il suo corpo fremette dall’eccitazione perché sapeva che quel ragazzo gli apparteneva. 
Era sbagliato. Sì, lo era.
Era una sensazione fantastica? Assolutamente.”
***

Temi: prepping, stili di vita alternativi, disabilità, crimine, solitudine, nemici per gli innamorati, vicinanza forzata, pesce fuor d’acqua, gli opposti si attraggono, rapimento, sindrome di Stoccolma, problemi in famiglia 
Genere: Dark, thriller M/M romance
Livello di focosità: Rovente, emotivo, contiene scene esplicite


Di queste autrici avevo letto, tempo fa, un libro, sempre Male to Male, che non mi era dispiaciuto per cui ero curiosa di approcciarmi di nuovo a loro. Stavolta, però, ho avuto molte perplessità sulla storia e sui personaggi stessi.
Colin, sperduto dopo aver voluto provare un nuovo tragitto per raggiungere la casa dei suoi genitori, assiste all'omicidio di un uomo. Rapito da Taron, l'assassino, ne diventa ostaggio per poi iniziare a provare sentimenti d'amore per lui.
La trama è davvero intrigante e volevo leggere di come un ostaggio possa innamorarsi del suo rapitore, cosa scatta nella sua mente per permettere ciò. Purtroppo è mancato proprio questo. La descrizione di come Taron avesse potuto essere così affascinante agli occhi di Colin non mi ha soddisfatta. Non può bastare solo l'aspetto fisico per far dimenticare a un uomo che sta relazionandosi con un omicida. Come fa a crearsi questo legame tra i due? Così, dall'oggi al domani, Colin si sente attratto da Taron, sessualmente e ci può stare, vista la prestanza fisica dell'uomo, ma sentimentalmente? Io non ho percepito alcuna chimica sprigionare da loro. Colin, poi, non sembra per nulla preoccupato di trovarsi tra le mani di un pericoloso assassino. Pensa solo a sbavare sui muscoli di Taron. Lui stesso dice di sentirsi quasi in vacanza e si rilassa senza gli impegni quotidiani da portare a termine...
Taron prometteva di essere un soggetto spettacolare, di quelli imperfetti che tanto amo. Purtroppo non l'ho trovato sviluppato come meritava e la cosa mi è dispiaciuta moltissimo.
Un libro che ho trovato spesso illogico e confusionario. Il finale, poi, non mi è piaciuto per nulla. Troppe sono le informazioni mancanti e troppe le situazioni irrisolte.


 Dolci

lunedì 20 maggio 2019

Rubriche: Cosa segnalo oggi? #13 10 MAGGIO


Oggi vi segnalo l'uscita di questo romanzo, La terra, primo volume di una trilogia, di genere distopico- sci/fi. 
Autrice della trilogia, La principessa dei mondi, è Monica Brizzi, pubblicata da Genesis Publishing.

Titolo: La Terra -   La Principessa dei Mondi #1

Autore :  Monica Brizzi
Genere:  romance distopico
Editore:  Genesis Publishing 
Uscita:  10 maggio 
Formato:  ebook e cartaceo 
Prezzo: € 3,99
Prezzo cartaceo: € 10,60
Pagine:  240 










Sinossi:
In un mondo devastato dalla guerra, in cui umani e alieni combattono per la supremazia, lui ha una sola missione: riprendersi la Terra. Lei un solo scopo: sopravvivere.

È il 2320 quando Niristilia parte per una missione. Direzione Terra. Ma all’arrivo le cose non vanno come dovrebbero e Niristilia viene fatta prigioniera dagli umani.
Lei è la Principessa di Mirika, sorella dell’attuale Re, che ha bombardato e invaso la Terra, già decadente, con un unico scopo: conquistarla.
Tuttavia, a Max, il capo dei ribelli, e ai suoi compagni sorgono molte domande: perché la Principessa racconta tutto il contrario di ciò che si aspettavano? Perché non sembra avere a cuore il fratello e il suo regno?
Ma anche un’altra guerra si fa spazio giorno dopo giorno nel cuore dei due giovani... Lotteranno per uscirne vincitori o alla fine cederanno?
La Principessa dei Mondi- LaTerra è il primo volume di una trilogia sulla guerra tra Mirika e la Terra. Un distopico potente, emozionante, che lascia col fiato sospeso fino all'ultima riga.

sabato 11 maggio 2019

Trame e opinioni: Puzzle: A volte bisogna solo aspettare l'incastro perfetto di Chiara Kiki Effe

Titolo: Puzzle: A volte bisogna solo aspettare l'incastro perfetto
Autore: Chiara Kiki Effe
Casa editrice: Sel publishing
Pag.: 387
Costo: 0,00 kindle unlimated, 2,99 ebook













Australia. Nuovo Galles del Sud. La vita delle persone, nella maggior parte dei casi, funziona a incastri, proprio come i pezzi di un puzzle. Chase ha appena concluso una relazione con la donna che credeva sarebbe diventata sua moglie e, al momento, non è interessato a "incastrarsi" con nessun'altra. Jillian si è da poco trasferita da Sydney a Richmond e ciò comporterà l'entrata, nella sua vita, di nuove amicizie e conoscenze. Alannah, innamorata dello stesso uomo da sempre, giocherà un ruolo fondamentale nella vicenda, ma riuscirà a ottenere ciò che desidera? Un romanzo leggero e avvincente, con un tocco di suspance e personaggi e destini intrecciati tra loro.



Dei tre finora letti, Puzzle è quello che mi ha coinvolta di più...
Intanto partiamo dall'inizio, il romanzo è scritto principalmente con i POV dei due protagonisti, Chase e Jillian, ma a incastro l'autrice ha inserito anche altre voci narranti, ognuna ben collegata, proprio a incastrare ogni vicenda.
Mi è piaciuto molto partire da Chase, dalla sua situazione, dai profondi sentimenti che provava per Alannah...

Era per lei che era corso via da Richmond spegnendo il cellulare e guidando fino al mare.
Era per lei che aveva bevuto fino a stordirsi.
Era per lei che adesso era incazzato di brutto.

Ma a volte l'amore può essere a senso unico e i sentimenti che Chase provava per Alannah non erano corrisposti, sentirsi tradito, avere il cuore a pezzi lo hanno portato ad autocommiserarsi...

Jillian non è di Richmond, alla morte della nonna riceve in eredità una villetta e decide di trasferirsi, e con sé anche il proprio lavoro di wedding planner. Ama organizzare eventi matrimoniale, osservare, cercare, fare in modo che il giorno più bello degli sposi sia indimenticabile, è brava e sa di esserlo.
Nuova in questa bella cittadina, che di sicuro non è Sidney, è subito coinvolta dallo spirito della sorelle, Brianna e Katy, che l'aiutano ad ambientarsi e soprattutto provano a far incontrare il loro fratello, Chase, con Jillian, sperando che...
Tra Chase e Jillian non è certo come tutti se lo aspettano, sono battibecchi, liti, sguardi minacciosi, sembra che per ognuno di loro ci sia sempre qualcosa che non vada bene per l'altro. E' un continuo stuzzicarsi, ma sin dall'inizio si comprende che quel modo di avvicinarsi e di allontanarsi è una fiamma iniziale che arde dentro per entrambi.
Se ci fossimo fermati alla sola storia tra i due, devo dirvi che probabilmente il romanzo sarebbe stato decisamente piatto e solito.
Invece l'autrice ha inserito diversi avvenimenti che rendono la trama sempre più avvincente e intrigante, con momenti di tensione e momenti di puro delirio, quando finalmente sia Chase che Jillian capiscono cosa provano l'uno per l'altro.
Un romanzo ben scritto, ripeto ho apprezzato molto questo romance, per la scrittura, le descrizioni dei personaggi, degli ambienti, nonché dei sentimenti che ognuno di loro prova. Le diverse situazioni che combaciano l'una con l'altra, di come alla fine Chase e Jillian facciano parte di un gioco più grande di loro e che li porta inesorabilmente a scoprire profondi sentimenti che non pensavano avrebbero provato.
Un puzzle che incastra a pennello tutti i tasselli di una storia nata in sordina senza grandi pretese, bella, intensa, discorsi chiari e limpidi.



Floriana

Sotto vi lascio il banner dove troverete gli altri blog che partecipano alla iniziativa, Il club dei libri di Chiara


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...