mercoledì 18 ottobre 2017

Rubriche: L'angolo self

Titolo: Come l'incanto della pioggia
Autore: Sarah Iles
Casa editrice: self
Pag.: 370
Costo: 0,00 kindle unlimated, 1,99 ebook
















Trama
Lena, lontana da casa, partorisce a villa Lisi circondata da persone che non conosce.
In una notte d’estate cambia le sorti della sua vita e di sua figlia Sofia. Sotto lo scroscio della pioggia e nel rumore del vento di una tempesta di agosto decide di non tornare più indietro e affrontare il futuro cancellando il suo passato.
Così, anni dopo, sullo sfondo di una Sicilia di inizio Novecento, sua figlia Sofia e Alessandro, l’unico erede dei Lisi, nobili commercianti, si scopriranno innamorati. Quando i loro cuori sembreranno battere all’unisono, il destino ordirà un tranello per tenerli lontani.
Il mare li dividerà, terrà il loro amore negli angoli più segreti e remoti del mondo.
Riusciranno a liberarsi da un fato che non hanno scelto?
Potrà Sofia salvarsi dall’amore ossessivo di Rajahn?
Saprà Alessandro staccarsi dalla passione intensa della giovane Emma e ritrovare la strada verso il suo vero amore?

e mezzo

Il commento di Iaia

Una storia d'amore molto tormentata tra Alessandro e Sofia. Di rosa, secondo il mio punto di vista, c'è poco. Ho interpretato il libro come una tragedia. C'è tanta di quella disperazione che l'epilogo non mi ha soddisfatto.
Se la Iles leggerà queste parole, troverà che il libro non mi è molto piaciuto, ma tengo a precisare che la mia è un'opinione personale. E' una storia intensa e c'è tanta carne al fuoco. Sono capitate molte vicende e quasi niente è stato chiarito, lasciandomi con tanti interrogativi. Non posso trascrivere i miei dubbi, potrei fare spoiler. Una cosa però posso dirla. Non è indicato dove e quando si svolge tutta la storia, si può solo presumere. C'è un punto fermo: l'età dei due protagonisti, 18 anni, ma tutto quello che avviene successivamente non ha una collocazione temporale. Tra una vicenda e l'altra può essere passato un anno, come un mese o addirittura molto di più. Non ho capito. Anche quando Alessandro partirà per la guerra, ho presunto che sia stato il conflitto del 1915/18, ma è tutto vago.
Un libro così non rientra tra i miei preferiti.
Se l'autrice volesse conoscere alcuni miei perché, mi potrà scrivere in privato.


Rubriche: L'angolo di Dolci

TITOLO: Il Moccioso
TITOLO ORIGINALE: The Brat
AUTORE: Patricia Logan
AMBIENTAZIONE: California
TRADUZIONE: Alessia Esposito per Quixote Translations
GENERE: Contemporaneo
FORMATO: E-book
SERIE: Bodyguards Marines #3












TRAMA
Charles Fordham III è stato espulso da Oxford e rimandato a casa con la coda tra le gambe. L’autoproclamatosi “moccioso” ha fatto sì che la passasse sempre liscia grazie all’influenza e ai soldi di suo padre. L’alta e muscolosa guardia del corpo ed ex Marine sarà una vera sorpresa per il povero Chas… ma giorni anche più scoraggianti lo aspettano. I suoi anni all’estero l’avranno preparato per le aspettative di suo padre, quando sarà forzato a essere all’altezza della sua eredità?
Tate Heston torna a casa dall’Iraq quando la sua amata carriera viene infranta da uno IED. È abituato a far diventare uomini dei ragazzini, per poi portarli in battaglia, dove talvolta i buoni perdono. Per questo esita ad accettare di proteggere un moccioso viziato, ma crede di poter fare ciò che gli riesce meglio… rendere il giovane Chas un uomo.
Non tutti vogliono che il moccioso segua le orme di suo padre. Le cose sono andate avanti benissimo per anni: il ritorno di Charles Fordham III e la conseguente riorganizzazione spaventano i nemici della sua famiglia. Ma quando il ragazzo assume il posto che gli spetta di diritto, Tate capisce che a volte deve portare la battaglia dal nemico… indipendentemente dal campo in cui si trova, e a volte può essere una sala riunioni.



Terzo e ultimo libro della serie Marine Bodyguards che mi ha fatto piacevolmente compagnia con i suoi protagonisti ex-militari super-sexy. Ogni volume si può tranquillamente leggere come stand alone anche se ci sono riferimenti a personaggi della serie e di altre sempre della stessa autrice.

Anche  questa volta i due protagonisti sono molto differenti per carattere ed esperienze di vita. Devo dire che in un primo momento Charles mi ha infastidito parecchio e giustificavo la sua “fama” di moccioso viziato. Poi, conoscendo meglio il personaggio ho iniziato ad apprezzarlo.
Ho adorato la nonna del ragazzo dal primo istante, mentre sul padre ho avuto molte riserve. Charles senior continua a ripetere di amare suo figlio, ma durante lo svolgersi della storia, non ho notato il suo sentimento verso il Chas. Poi non si può perdonare che abbia spedito lontano il ragazzo subito dopo la morte della madre per cancro.
Tate mi ha conquistata subito. Adoro i personaggi duri e freddi esternamente, ma che nascondono un lato tenero.
Mi è piaciuto il rapporto tra Charles e Tate: il sesso tra loro è caldo e dolce e non manca quel tocco di romanticismo che ha reso la relazione tra i due ancora più bella.

La storia, che racchiude al suo interno oltre il lato amoroso, mistero e tradimento, mi è piaciuta anche se è inevitabile il richiamo al film con Kevin Costner e Whitney Houston...
Chi fosse la spia in casa era davvero molto semplice da intuire, ma devo dire di non aver capito subito il ruole di Jarret...
Ora devo cercare di fare un po' di chiarezza su come sono incastrate le varie serie di questa autrice e leggerle tutte.

Serie composta di tre romanzi, Marine Bodyguards
#1 The superstar - recensione
#2 The thief - Il ladro - recensione
#3 The brat



martedì 17 ottobre 2017

Trame e opinioni: Dream. Bugie d'amore di Karina Halle

Titolo: Dream. Bugie d'amore
Autore: Karina Halle
Casa editrice: Newton Compton
Pag.: 255
Costo: 5,99 ebook
















Trama
Il loro amore li ha portati a mentire
La loro verità li ha condotti alla fine

Brigs McGregor sta risorgendo dalle ceneri. Ha perso sua moglie e suo figlio in un incidente d'auto, e in preda allo sconforto ha perso anche il suo lavoro, ma finalmente sta voltando pagina. Gli viene assegnata una prestigiosa cattedra all'Università di Londra e lo aspetta una nuova vita in città. Lentamente, ma inesorabilmente, sta sconfiggendo il senso di colpa e si sta lasciando alle spalle il suo tragico passato.
Finché non incontra lei.
Natasha Trudeau amava un uomo così tanto che pensava di morire senza di lui. Ma il loro amore era sbagliato, destinato a finire già dall'inizio, e quando il loro mondo va in frantumi, Natasha rimane quasi sepolta sotto le macerie. Ci sono voluti anni per dimenticare, e ora che è a Londra è pronta a ricominciare. 
Finché non incontra lui.
Alcuni amori sono troppo pericolosi per essere vissuti.
E alcuni amori sono troppo potenti per essere ignorati.


Il commento di Patrizia


"L'amore della mia vita.

Quell'amore che ha rovinato parecchie vite.
Un passo avanti e cinque milioni indietro."


Argomenti corposi questa volta, tradimento, dolore, senso di colpa, sacrificio. Il presente e il passato si intrecciano e ci raccontano la storia, che non sempre è fluida come uno vorrebbe (la Halle continua a velocizzare o trascurare parti importanti), scopriremo entrambi i punti di vista dei nostri personaggi, faremo il tifo una volta per uno, una volta per l’altro, e non dovremo dare nulla per scontato.
Idea buona, trama di per sé avvincente ma la lettura a tratti è lenta, difficoltosa, noiosa. Da sfondo Edimburgo, Londra, città caotiche e magiche, da me sempre associate alla libertà, alla voglia di fare sempre qualcosa.

Questa volta la storia inizia con un incidente nel cuore della notte, una macchina esce fuori strada, due corpi che vengono spazzati fuori dai finestrini e sembra di assistere alla scena come in un film 3D tanto è descritto bene. Così conosciamo il protagonista Brigs McGregor e ciò che successe alla famiglia. E sin dalle prima pagine ci chiederemo ma Brigs è vittima o carnefice?
Natasha è una studentessa piena di sogni e con tutta la vita davanti, ma non crede più nell'amore, fino a  quando incontra quei magnetici occhi blu del professor McGregor !!!
Ma il destino gioca degli scherzi non da poco a volte, per cui il loro amore è destinato a finire ma 4 anni dopo come per magia.

Cosa succede però in quei 4 anni di lontananza? 
Entrambi vivranno il proprio personale inferno, fatto di rimorso, di senso di colpa eppure appena si ritroveranno vorranno la loro seconda occasione. Sono due persone spezzate, che ritrovandosi uniscono le loro metà .
Un bell'inno alla lotta, alla speranza, e alle seconde opportunità. Sicuramente il più profondo della serie, con un ritmo lento, con i suoi tempi, come quando uno a fatica piano piano si rialza.


La serie è composta di cinque libri al momento:
#1 Dream. Patto d'amore - recensione
#2 Dream. Offerta d'amore - recensione
#3 Dream. Gioco d'amore - recensione
#4 Dream. Bugie d'amore
#5 Dream. Debito d'amore


Uscite: Piemme

Titolo: La via di casa
Autore: Louise Penny
Casa editrice: Piemme
Pag.: 420
Costo: 19,50















C’È UNA SOLA COSA, OLTRE LA MORTE, CUI NESSUNO PUÒ SFUGGIRE. IL SUO PASSATO

«LOUISE PENNY MESCOLA SUSPENSE E DRAMMA PSICOLOGICO, IL TUTTO CON UN INCREDIBILE SENSO DELLE AMBIENTAZIONI. UN NUOVO GIOIELLO DA UN’AUTRICE CHE NON SMETTE DI SORPRENDERCI.» Booklist

A Three Pines, piccola cittadina del Québec, immersa nell’idilliaco sud dai paesaggi punteggiati di pini maestosi, è difficile che accada qualcosa. È qui che Armand Gamache sta vivendo gli anni della pensione, dopo una carriera come ispettore capo della Omicidi. Ma c’è qualcuno che viene a disturbare la sua quiete, fatta di letture colte e tranquille serate estive. Clara Morrow, la vicina di casa, famosa pittrice. Suo marito Peter, un artista anche lui, sembra scomparso: Clara ha un brutto presentimento e un grande bisogno di ritrovarlo. Per l’ex ispettore, lasciare Three Pines è uno sforzo sovrumano, ma alla fine accetta di aiutarla. Comincia così un viaggio alla ricerca di un uomo che diventa sempre più misterioso man mano che il tempo passa. Un viaggio che porterà Gamache fino all’area più desolata della regione, quella del grande fiume San Lorenzo, un posto talmente “dannato” che i primi marinai che vi capitarono lo definirono «la Terra che Dio donò a Caino». E lì, lontano da casa e sempre più vicino al cuore nero dell’uomo che sta cercando, Gamache scoprirà qualcosa che non avrebbe creduto possibile.  

Titolo: Le nemiche
Autore: Carla Maria Russo
Casa Editrice: Piemme
Pag.: 360
Costo: 18,50















CARLA MARIA RUSSO, ESPERTA INDAGATRICE DELLA STORIA AL FEMMINILE, RIVELA I RETROSCENA DELLA CELEBRE INIMICIZIA NATA TRA ISABELLA E LUCREZIA, UNA STORIA DI IERI PER COMPRENDERE LE RIVALITÀ FEMMINILI DI OGGI

1501. Quando Isabella d’Este scopre che suo padre, il duca di Ferrara Ercole I, ha scelto come moglie per l’erede al trono la donna più discussa della penisola, Lucrezia Borgia, figlia bastarda del papa, già sposa di due mariti, il primo ripudiato, il secondo ucciso in circostanze ambigue, il suo animo ne resta completamente sconvolto. La figlia di una tenutaria di bordello, come amava definirla, non può mischiare il suo sangue con quello purissimo e regale degli Este. Accolta con freddezza e disprezzo da tutti,  Lucrezia, donna di fascino e di straordinaria bellezza, amante del lusso e del divertimento, riesce tuttavia a guadagnarsi i favori di almeno una parte della corte ferrarese, in particolare dei giovani e affascinanti fratelli di Isabella, attratti dalle feste memorabili e dalla folta schiera di damigelle di cui si circonda, fra le quali brilla l’astro della irresistibile Angela Borgia. Questo successo genera fra le due donne una ostilità ancora più marcata e nuovi e più accaniti contrasti, che culminano con il tentativo da parte di Lucrezia di umiliare la rivale nella sua femminilità, portandole via un affetto a lei molto caro.  Ma  la marchesa di Mantova, donna di impareggiabile classe, cultura e acume, abile e scaltra più delle sue stesse spie, non è persona da lasciare impuniti gli oltraggi subiti e la sua vendetta sarà feroce e implacabile.

Uscite: Sperling & Kupfer

Titolo: Festa di famiglia
Autore: Sveva Casati Modignani
Casa editrice: Sperling & Kupfer
Pag.: 184
Costo: 14,90

















È quasi Natale. A Milano, in un ristorante di piazza Novelli già addobbato a festa, la proprietaria si prepara ad accogliere le ospiti abituali del giovedì. Andreina, Carlotta, Gloria e Maria Sole: quattro amiche, quattro giovani donne che ogni settimana si concedono quel momento di chiacchiere e confidenze. Due single, due in coppia, tutte alle prese con i dubbi del cuore: relazioni che le rendono felici a metà, uomini che dopo grandi dichiarazioni e doni preziosi si sono volatilizzati, oppure sono entrati in modalità-pantofola e pensano che il desiderio di ogni donna sia un robot da cucina. Quella sera, le attende un compleanno da festeggiare. Ma anche una confessione imprevista: Andreina aspetta un bambino. Proprio lei, soddisfatta della sua vita da single impegnata nel lavoro, ora deve affrontare una scelta d'amore che la coglie impreparata. «Che non ti venga mai in mente di fare un figlio senza avere un marito», le ripeteva sempre sua madre, per risparmiarle quanto era capitato a lei in un'epoca in cui una situazione simile era causa di scandalo e grandi sacrifici per una ragazza. Andreina appartiene a una nuova generazione di donne, più emancipate e disinvolte, eppure di fronte a quella decisione si sente smarrita. Forse la risposta è già nel suo cuore, in quell'angolo buio in cui ha imparato a nascondere i sentimenti. Una cosa è certa: qualunque sia la sua scelta, le amiche le saranno sempre accanto, come una famiglia.

Uscite: De Agostini/ DeA Planeta

Titolo: La ladra di neve
Autore: Danielle Paige
Casa editrice: De Agostini
Pag.: 437
Costo: 14,90















Snow vive nell’istituto psichiatrico di massima sicurezza di Whittaker da quando è solo una bambina. Ora ha sedici anni e un’unica certezza: lei non è pazza. È prigioniera. Lo sente nel suo cuore, nei suoi sogni, e ne è più che sicura quando guarda negli occhi Bale, il miglior compagno di sventure che le potesse capitare. Nel momento in cui Snow lo bacia, però, accade qualcosa di terribile: Bale cade in stato catatonico e scompare all’interno di uno specchio stregato. Senza di lui Snow non ha più certezze, né motivi per restare. Aiutata da un’amica, fugge dalla sua prigione. Più veloce che può, più lontano che può, oltre i cancelli dell’ospedale. Qui incontra Jagger, un ragazzo misterioso che promette di aiutarla a salvare Bale. Snow accetta di seguirlo e in quell’istante il mondo attorno a lei cambia. Sotto i suoi piedi il terreno si trasforma in ghiaccio, e tutto diventa neve e magia. Jagger l’ha portata ad Algid, un regno incantato sul cui trono siede un tiranno sanguinario. Così, in un mondo condannato a un eterno inverno, Snow si troverà a combattere per l’amore e la giustizia. Diventerà ladra, strega e spia, disposta a tutto pur di trovare una risposta alla domanda che più la spaventa: chi è lei davvero? 

Dalla penna della regina del fantasy americano, un romanzo che ha scalato la classifica dei bestseller del «New York Times». 
Una storia irresistibile che intreccia in modo magistrale magia, amore e sangue. 

«Un romanzo indimenticabile che intesse magia, romance e avventura.» — 
Kami Garcia, autrice di La Sedicesima Luna 
«Un’avventura fantastica, incalzante, piena di colpi di scena:
 tra ladri, streghe e giochi di potere.» —
 Jennifer L. Armentrout, autrice della serie Obsidian

Titolo: Tutto questo ti darò
Autore: Dolores Redondo
Casa editrice: DeA Planeta
Pag.: 544
Costo: 16,50















Quando una coppia in divisa bussa alla sua porta, Manuel, scrittore di successo ossessivamente dedito alla stesura del prossimo bestseller, intuisce all’istante che dev’essere accaduto qualcosa di grave ad Alvaro, l’uomo che ama e al quale è sposato da anni. E infatti il corpo senza vita del marito è stato ritrovato al volante della sua auto, inspiegabilmente uscita di strada tra le vigne e i paesaggi scoscesi della Galizia, a chilometri di distanza dal luogo in cui Alvaro avrebbe dovuto trovarsi al momento dell’incidente. Sconvolto, Manuel parte per identificare la salma. Ma giunto a destinazione si ritrova invischiato in un intrico di menzogne, segreti e omissioni che ha al centro la ricca e arrogante famiglia d’origine del marito. Con l’aiuto di Nogueira, poliziotto in pensione dal carattere ruvido, e di Padre Lucas, il prete locale amico d’infanz ia di Alvaro, Manuel indaga sulle molte ombre nel passato dei Muñiz Dávila e sulla vita segreta dell’uomo che si era illuso di conoscere quanto se stesso.

Serrato, sorprendente e ricco di atmosfera, Tutto questo ti darò è un thriller psicologico dalla sensibilità finissima, capace di indagare con la stessa onestà le dinamiche del cuore e quelle – troppo spesso malate – della nostra società.

lunedì 16 ottobre 2017

Trame e opinioni: Vampiro in pigiama di Mathias Malzieu

Titolo: Vampiro in pigiama
Autore: Mathias Malzieu
Casa editrice: Feltrinelli
Pag.: 172
Costo: 15,00
















Trama
Mathias Malzieu ha sempre sognato di essere un supereroe ma, scopre, anche i supereroi si ammalano. E spesso in maniera grave, al punto da ricorrere a un trapianto, proprio come accade a Mathias. Con la stessa leggerezza e ironia di Jack e Tom Cloudman, gli eroi dei suoi romanzi precedenti, l'autore narra in prima persona le cure mediche ricevute, le degenze negli ospedali, gli incontri di grande impatto emotivo in quei luoghi freddi e asettici, ma soprattutto mette a nudo i sentimenti provati, dal dolore fisico alla rabbiosa gioia di vivere, dall'amore per i cari e per l'adorabile Rosy, al piacere di assaporare le piccole cose quotidiane: il sole, il vento, una Coca ghiacciata, la visione di un film, il gusto di un bacio. Il desiderio di creare, di fare musica, di promuovere il suo film "Jack e la meccanica del cuore", che uscirà a ridosso della diagnosi, terranno accesa la straordinaria vitalità di questo eterno bambino che non rinuncia alle sue galoppate in skateboard né ai suoi sogni. Stoico e coraggioso come un Cavaliere Jedi, affronterà questa battaglia, rinascendo per una seconda volta, grazie al sangue di un cordone ombelicale. L'immaginario pop, le atmosfere oniriche, la scrittura rendono "Vampiro in pigiama" un autentico inno alla vita, vibrante di sincera riconoscenza verso l'umanità.

e mezzo

Il mio commento

Vi è mai capitato di sentire il bisogno di uscire un po' fuori dai soliti sistemi, dalle solite letture, dai soliti clichè?
A me è capitato spesso, ma mai con i libri, a volte il genere letterario a cui facciamo affidamento è un po' come la coperta di Linus, è lì che ci aspetta, non l'abbandoniamo, è il nostro rifugio e sappiamo che raramente ci deluderà, perché le storie narrate ci scaldano il cuore, le vicende turbolente dei nostri protagonisti preferiti ci fanno combattere per loro. 
Ma questa volta i miei occhi si sono posati su un libro molto diverso dai miei standard letterari, un autore che osservi sugli scaffali della libreria, ma non ti spingi a leggerlo, perché magari prevenuta in partenza: quel romanzo non mi piacerà a priori.
Ammetto che ora sento il bisogno di fare un passo indietro e recuperare i precedenti, ma Vampiro in pigiama di Mathias Malzieu, mi ha aperto un nuovo mondo. 
Un mondo introspettivo, un racconto di sé che l'autore fa con gli occhi a volte di un bambino, a volte di un adulto che si scontra con una dura realtà, quello della malattia, ma non una che conosciamo, una di cui sappiamo per filo e per segno gli stadi, la degenza e via di seguito.
Mathias ci parla della sua malattia, del suo calvario, ma lo fa con uno spirito ironico ed essenziale, talvolta stridente, con quel pizzico di immaginazione, laddove è necessario, sollevando opinioni, dubbi su una vita a volte frenetica, a volte fiacca. 
Questo romanzo è un racconto di vita vissuta che si scontra con una realtà che in molti rifuggiamo, una battiglia che l'autore intraprende, attraversando tutti gli stadi di una malattia, che gioisce delle piccole cose, che ama ogni istante e non vuole lasciare nulla di aperto, nulla chiuso.
Bello, perché mi ha catturata con parole, brevi discorsi, bello perché... NON LO SO, SOLAMENTE BELLO.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...