martedì 6 marzo 2018

Rubriche: Le incursioni librose di Manuela


Buongiorno lettori, oggi vi presento una rubrica che già in precedenza esisteva, ma da oggi ha un suo banner. 
Le incursioni librose vuole essere una pagina dedicata a presentazioni, interviste.
Una pagina insomma dedicata a noi e agli autori...
Non sempre riusciamo a essere presenti a eventi, manifestazioni, ma quando ci capita, vogliamo condividerla con voi.
Oggi Manuela, proprio in una delle sue incursioni ha avuto modo di partecipare alla presentazione del romanzo Nati sotto la stessa stella di Alessandra Angelini, libro pubblicato da Newton Compton e già recensito qui sul blog.


Il 23 febbraio 2018 presso la Libreria Arion nei pressi di piazza Cavour a Roma, l’autrice Alessandra Angelini ha presentato il suo romanzo Nati sotto la stessa stella, secondo episodio della Bad Attitude Series. A parlare del libro con l’autrice c’era Tiziana Matarrese del blog VaniTi Romance. La presentazione è stata condotta da una Tiziana molto emozionata, ma bravissima. Alessandra è stata carinissima, dolcissima e sempre disponibile. Questa volta ho anche avuto modo di scambiare con lei qualche “chiacchiera” personale e mi sono divertita a parlare con il marito Matteo, più che altro volevo corromperlo affinché mi parlasse del prossimo romanzo (che ho iniziato ad aspettare fin da quando ho letto l’Epilogo di questo romanzo), ma non ci sono riuscita, non si è lasciato sfuggire niente, nemmeno un micro commento.
La chiacchierata con Alessandra è stata “intima”, complice forse la sala che ci ospitava, forse la voce “bassa” quasi sussurrata di Alessandra e la mancanza dei microfoni, ma ho avuto la piacevole sensazione di essere a casa, a parlare di un libro che amiamo molto. Tiziana è stata una padrona di casa impeccabile, dialogava con sicurezza con Alessandra e allo stesso tempo traspariva la familiarità tra le due donne, in più hanno sempre coinvolto le lettrici presenti in sala.



Tiziana ha introdotto la chiacchierata presentando tutti i personaggi, ha posto l’accento sul fatto che i due romanzi della Angelini abbiano sì una storia centrale con due protagonisti precisi, ma parlano di tutti i personaggi che ci sono intorno perché sono una famiglia. Infatti benché questo secondo appuntamento focalizzi l’attenzione su Nico e Amelia, ritroviamo anche Denis e anzi lo vediamo andare avanti nella sua storia con Isabella…
…nel libro tutti i personaggi crescono, cambiano. Si evolvono parallelamente alla storia dei due protagonisti. Tutti i personaggi, al di là dei due protagonisti, hanno storie che vanno avanti. Affrontano sfide.
Tiziana ha posto l’attenzione sul fatto che in questo romanzo (ma a dire il vero anche nel primo) si respira la musica, il rock vero. Nico ama il rock storico, mentre Amelia è più commerciale nei gusti e quindi Nico la “educa” alla vera musica. Amelia è una fan. Alessandra ha rivelato che la musica è importantissima, è infatti questo un music romance. La musica è vita. Sono presenti infatti tutte le fasi della musica. Tiziana pone poi l’attenzione alla playlist presente nel libro. Alessandra ha poi raccontato che arriva prima la passione per la musica, che lei ama molto ascoltare, e unendo l’altra passione, cioè la scrittura, ha voluto far uscire la forza della musica stessa.
Si è poi parlato del “cambio di stile” nella scrittura di Alessandra. Se il primo romanzo era focalizzato su Isabella e aveva solo il pov di Isabella, molto femminile. Questo secondo romanzo ha ben bilanciato l’aspetto narrativo e il dialogo. È un romance, ma ha molto presente la componente narrativa. C’è stata quindi una evoluzione e una “maturazione” dello stile di narrazione.
Durante la chiacchierata sono stati presentati tanti aspetti del libro, ma soprattutto dei personaggi che sono stati “sviscerati” in tutti i loro aspetti, posso garantire che Alessandra ha parlato di tutti di Denis, di PE, di Nico ma soprattutto di Julien. È stata una lunga, ma super piacevole, serata. Al termine ho potuto fare le mie domande, ho fatto le tre domande che non avevamo sviscerato nella discussione, perché per tutto l’evento sono state veramente toccate tutte le curiosità che avevo in mente.
Tiziana ha parlato della musica sempre presente, in realtà io ho letto Bologna. Bologna è descritta in tutti gli aspetti e in tutte le atmosfere. Perché Bologna?
Un po’ perché amo la città, amo Bologna perché ci sono cresciuta e quindi per me è importantissima. E un po’ perché è quello che conosco bene e che può rendere quello che voglio descrivere. La città in questo caso oltre i protagonisti e oltre la musica è un altro protagonista.
Nico e Amelia. Nico non è facile, è testardo, pieno di contraddizioni in alcuni casi. E anche Amelia non è facile per niente. Perché insieme? Insomma, non sono facili da gestire…
Perché sono perfetti l’uno per l’altra. Si incastrano. Amelia è molto giovane, ha 22 anni…
I due romanzi sono legati, però è una serialità diversa. Non è data dalla presenza sempre degli stessi protagonisti, un po’ perché abbiamo detto sono come una famiglia. L’hai voluto tu questo tipo di “serialità”?
Il primo era nato per essere un autoconclusivo, infatti quando arrivi alla fine del primo puoi benissimo chiudere e non andare oltre... anche questo secondo potrebbe essere finito, c’è solo l’Epilogo che apre questa porta… Da lettrice preferisco delle storie corali che però possano essere prese singolarmente.


Terminata la presentazione, Alessandra si è ancora fermata a scambiare due chiacchiere informali con tutte noi. Ci siamo date appuntamento a Tempo di Libri, per salutarci e chiacchierare ancora.

Il blog VaniTi Romance ha pubblicato una diretta di tutta la presentazione sulla loro pagina FB.
https://www.facebook.com/vanitiromance/videos/1224379460998596/

Se volete conoscere l'opinione di Manuela dei romanzi di Alessandra, cliccate qui




2 commenti:

  1. Grazie Manuela per le tue parole è stata una giornata Magica !!!!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...