giovedì 28 luglio 2022

Rubriche: Ci provo con... #28

 


Oggi nella rubrica, Ci provo con... vi parlo del libro L'amante innocente di Elle Croft

Ci provo con... è una rubrica che dà spazio alle letture di autori che non abbiamo ancora letto, ideata da Chiara, del blog, La lettrice sulle nuvole, con la collaborazione di Dolci, del blog, Le mie ossessioni librose.


Titolo: L'amante innocente

Autore: Elle Croft
Casa editrice: Longanesi
Pag.: 358
Costo: 7,30 cartaceo

Data di pubblicazione: 14 giugno 2018











Bethany Reston vive a Londra ed è felicemente sposata. O così crede… Perché quando un celebre milionario la incarica di realizzare un reportage fotografico sul set del suo nuovo reality, Bethany scopre un mondo nuovo, fatto di emozioni che credeva sopite. Tutto avviene nella massima segretezza, perché nessuno – nemmeno la sua migliore amica, Alex – può sapere: Bethany cede alle lusinghe e al gioco di seduzione del suo nuovo datore di lavoro. Ma è in quel momento che accade l’impensabile. Quando il suo amante viene ritrovato privo di vita poco dopo uno dei loro incontri sfociato in un litigio, per Bethany inizia l’incubo. Lei è stata l’ultima a vederlo vivo, ma non può testimoniare perché deve proteggere il proprio matrimonio. E comunque, nessuno sa di loro… O forse qualcuno invece sa. E la minaccia. In modo sempre più grave, diretto, fino a che, al culmine dell’orrore, un giorno tornando a casa Bethany trova in cucina un coltello sporco di sangue. L’arma del delitto. Per proteggere il suo segreto, e la sua stessa vita, Bethany si dice che deve soltanto lasciar passare la tempesta. Ma la tempesta è appena iniziata, la polizia ormai è sulle sue tracce e, senza nessuno cui rivolgersi, Bethany capisce di avere soltanto una strada davanti a sé. Per provare la propria innocenza, deve essere lei a svelare l’identità del vero assassino.


Ecco un thriller psicologico, e in estate chissà perché, è il genere che va più di moda, io non lo amo particolarmente, e anche in questo caso, ammetto che il libro non mi ha coinvolta più di tanto.
Analizzare, interpretare le emozioni, entrare nella mente dell'assassino o della vittama...
Il genere deve essere capace di coinvolgerti, di destare il tuo interesse.

Bethany ha tutto dalla vita, un buon matrimonio, il marito, Jason, stravede per lei, un amore sbocciato in giovane età e culminato con un matrimonio, ha un buon lavoro, quello che lei desidera, essere una fotografa libera di decidere e di scegliere, e sceglie di lavorare proprio per un personaggio famoso che vuole lei per il suo reportage su un set.
Ma qualcosa probabilmente manca, perché Bethany si lascia lusingare dall'affascinante Calum Bradley, un uomo attraente, capace di ammaliare chiunque gli stia intorno e comincia così tra uno scatto e uno sguardo rubato, una storia clandestina, ma se Bethany spera in qualcosa di più, per Calum è solo un momento passeggero, anche lui è sposato e non ha nessuna intenzione di laciare sua moglie...
Una discussione, un litigio vede i due amanti su posizioni divergenti e dopo un incontro finito male, il mattino dopo Bethany scopre che Calum è stato assassinato.
Chi è stato?
Bethany sa di essere innocente, ma qualcuno pensa bene di minacciarla...

Sebbene i libro mi abbia portato fino alla fine, sebbene non avessi capito chi potesse esserci dietro se non solo alla fine, il libro non mi ha coinvolta, voi direte ma perché leggi questi libri? Per cambiare, per non rimanere relagata nella mia confort zone, perché magari potrei scoprire un libro, un autore che riesce a intrigarmi...
La trama è ben intricata, l'analisi psicologica che l'autrice fa di Bethany, le sue paure, i suoi pensieri rendono la figura della donna viva con le sue incertezze che vengono fuori da un rapporto clandestino finito male.
Non sono entrata in empatia con la protagonista e non perché il ibro non mi sia piaciuto ma perché molte sue scelte non mi hanno convinta e anzi mi hanno infastidita, ma dico io cosa ti è mancato di Jason per buttarti tra le braccia di Calum?


Floriana







lunedì 25 luglio 2022

Rubriche: Questa volta leggo... #18

 


Benvenuti nella rubrica, Questa volta leggo, nata dalla mente di Chiara del blog, La lettrice sulle nuvole, con la collaborazione di Dolci del blog, Le mie ossessioni librose, che hanno pensato di organizzare mensilmente una lettura a tema, questo mese la parola scelta è Estate.

Titolo: Un'estate al mare

Autore: Bianca Marconero

Casa editrice: self publishing

Pag.: 156

Costo: 0,00 kindle unlimated, 2,99 ebook, 9,99 cartaceo


Data di pubblicazione: 30 settembre 2021




La felicità non è ancora abbastanza.

Niente può andare storto, quando si è al mare con i propri figli per godersi un’estate indimenticabile in Versilia. O almeno questo è ciò che spera Brando Serristori, perfettamente a suo agio nei panni del padre di famiglia. Ma il contrattempo è sempre dietro l’angolo e le giornate sono movimentate da vicine di ombrellone intraprendenti, amici ansiosi e quattro figli molto diversi tra loro, alle prese con una marea di problemi. Jacopo, il maggiore, abbandonati i mattoncini della lego, è diventato la razionalità fatta persona: analizza, programma e decide ogni dettaglio, perfino la persona di cui ha deciso di innamorarsi, mentre Niccolò, a innamorarsi, non ci pensa proprio, tira i pugni al sacco e corre dietro alle ragazze. Ma non capisce perché Cecilia, la sua amica d'infanzia, ora non si comporti più come faceva prima.
E mentre Brando cerca di stare in equilibrio sulle onde della vita quotidiana, un milionario ormeggia il suo yacht al largo della spiaggia di Forte dei Marmi, e invita Agnese a cenare con lui...
Perché i Serristori hanno solo tre cose in comune: l’amore per la famiglia, il cuore e la stessa identica capacità di incasinarsi la vita.

Avvertenza:
La presente novella è una slice of life senza alcuna pretesa di essere autoconclusiva. Fa parte del ciclo dei Preludi, che hanno come protagonisti i fratelli Serristori e si compone di tre racconti brevi:

Un’estate al mare
Jacopo salva il Natale
L’ultimo dicembre


Mi sono imbattuta in questo ebook a fine estate 2021, ispirata dalla copertina che mi lasciava pensare ancora al periodo appena trascorso e poi a colpo sicuro su cosa avrei letto, visto che l'autrice non mi era del tutto nuova, una cosa sola però non sapevo e come spesso mi capita, che Un'estate al mare, seppur la precisazione della scrittrice, si legasse per certi versi, proprio ai primi libri letti. Devo dire però che non ne ho sentito la differenza o la mancanza.

La famiglia Serristori è in vacanza come tutti gli anni a Forte dei Marmi, quattro figli e un papà che deve svincolarsi tra dieci mila impegni e pensieri di adolescenti in piena crisi o evoluzione ormonale (insomma, un classico di tutti i genitori).
Brando, il capo famiglia è un uomo ancora nel fiore della sua età, attira gli occhi indiscreti di diverse donne, ma il uso cuore è eternamente innamorato della sua Agnese.
In questa novella gli occhi sono puntati sul giovane Jacopo che in piena crisi adolescenziale e con gli ormoni a palla ha solo un pensiero per la testa, piacere alle ragazze, filarne un paio, per poi passare oltre, ma c'è qualcosa che non gli passa ed è il suo rapporto con Cecilia, eterna amica d'infanzia, cresciuta e diventata qualcosa di più e non solo amicizia.

L'amore adolescenziale, acerbo è ancora privo di quelle certezze che arrivano con il passare degli anni e così restano solo domande a cui non è facile e non è semplice dare un risposta.

Come tutte le novelle, soprattutto quando la storia crea una certa dipendenza, hanno un difetto, essere brevi, troppo brevi e a poco serve scrivere che ci sono piaciuti i discorsi, le caratterizzazioni dei personaggi o altro, vorremmo solo conoscerne cosa accadrà e per farlo non possiamo fare altro che leggere gli altri.

Io non mi lascio toccare perché ho sempre presente che siamo fatti di pelle.
Oggi, per la prima volta, mi lascio toccare da lui per ricordarmene.



Floriana



venerdì 15 luglio 2022

Rubriche: Tu leggi? Io scelgo! #38


Buongiorno lettori, pronti per una nuova lettura nella rubrica, Tu leggi? Io scelgo?, ideata da Chiara del blog, La lettrice sulle nuvole.

In cosa consiste questa rubrica che naturalmente è aperta a tutti, se volete partecipare fate un fischio, saremo ben liete di organizzare il tutto, ma torniamo a noi, la scelta avviene attraverso un sorteggio, dove dal blog assegnatoci scegliamo un libro per poterlo leggere e recensire. Il romanzo scelto questa volta è Storia di due anime dal blog di Francesca - Punto di lettura

Titolo: Storia di due anime
Autore: Alex Landragin
Casa editrice: Nord
Pag.: 389
Costo: 18,00

Data di pubblicazione: 17 settembre 2020













A Parigi, una ricca collezionista incarica un uomo di rilegare insieme tre manoscritti, composti in epoche diverse e da mani diverse. A una condizione: non leggerli. Ma quando viene a sapere che la donna è morta - qualcuno dice assassinata - il rilegatore rompe la promessa. Rimane così colpito - e turbato - dalla lettura dei manoscritti che decide di pubblicarli col titolo di Storia di due anime.
L'educazione di un mostro. Dopo essere stato investito da una carrozza, Charles Baudelaire viene soccorso e portato in una villa subito fuori Bruxelles. Anche se lui non l'ha mai vista, la misteriosa padrona di casa dimostra di conoscere il suo passato fin troppo bene. E gli fa una proposta inquietante...
La città fantasma. A Parigi davanti alla tomba di Baudelaire, un uomo e una donna s'incontrano per la prima volta. Lui è un rifugiato tedesco, lei - Madeleine -, un'enigmatica appassionata di poesia. Con l'esercito nazista ormai alle porte, la città viene evacuata, ma i due decidono di restare. E, in quei giorni di passione, Madeleine gli racconta una storia incredibile: la storia di due anime che si perdono e si ritrovano da quasi due secoli. E poi gli chiede di partecipare a un'asta, dove si venderà il manoscritto di un racconto inedito di Charles Baudelaire, L'educazione di un mostro. L'uomo la asseconda, rimanendo così invischiato in una serie di brutali omicidi che sembrano portare la firma dell'esclusiva - ed elusiva - Société Baudelaire...
I racconti dell'Albatro. E' la storia di Alula, colei che ricorda, e di Koahu, colui che dimentica. Una storia che comincia al tramonto del XVIII secolo, in una speduta isola del Pacifico, e si dipana fino ad arrivare a Parigi, nel 1949, davanti alla tomba di Charles Baudelaire, dove il cerchio si chiude. O forse no...



Il mio nome è Alula.
Io sono colei che ricorda.
Il tuo nome è Koahu.
Tu sei colui che dimentica.
Molte vite fa tu e io siamo stati amanti. 
Ti ho amato nel modo in cui la conchiglia ama il mare: se qualcuno accostava l'orecchio alla mia bocca, ciò che sentiva era la tua canzone. 
Ti ho amato nel modo in cui la sabbia ama l'acqua: sempre pronta ad accoglierti con un fremito muto. 
Ti ho amato come il tuono che squarcia la notte, come la farfalla che accarezza il fiore, come la luna che insegue il sole.

E' una recensione non facile quella che sto per scrivere, un libro particolare e diverso da altri.

Storia di due anime narra di un amore che supera ogni confine spazio-temporale, un amore che si rincorre nel tempo attraverso terre e mari.

Cos'ha di particolare però questo libro, l'autrice ci avvisa che esso può essere letto in due modi, ma già così crea una serie di aspettative che ti ritrovi a scegliere l'opzione più ardua e diversa, o seguendo il regolare percorso delle pagine o immergersi in un labirinto guidato di salti temporali e spaziali.
E così, incuriosita dalla nuova lettura sono saltata dentro la storia di Alula e Koahu, di Baudelaire, Balthazar, Duval e tanti altri personaggi perché tante sono le vite che si rincorrono e si rincarnano in questo romanzo.

"L'anima è più della somma d'intelletto ed emozioni,
più della somma delle esperienze,
anche se scorre attraverso tutti e tre come vene di metallo brillante...
...E' una facoltà interiore che riconosce i misteri che animano il mondo,
perché è fatta della stessa sostanza."

Alula compie un viaggio per raggiungere e ricongiungersi con Koahu, le loro anime a differenza dei loro corpi vivono, scegliendo e adattandosi al trascorrere del tempo.
Due anime che non riescono a incontrarsi, Alula ricorda, Koaho dimentica.

Storia di due anime è un romanzo diverso, non solo per la modalità di lettura, ma per il viaggio che ci porta a svolgere, attraversando epoche diverse, conoscendo uomini diversi, i riferimenti a poeti che hanno scritto la storia del loro tempo, ha poi reso la lettura più incalzante, alla ricerca di conoscenze e notizie.
Un libro che a volte mi ha lasciata un po' perplessa, in alcuni casi anche disorientata, forse proprio per la mancanza di una reale coerenza nel gestire le diverse pagine e i diversi salti temporali.
Mi sono spesso damandata come sarebbe stata le lettura se avessi scelto di seguire la regolare numerazione delle pagine.


Floriana




martedì 28 giugno 2022

Rubriche: Ci provo con... #27

 


Oggi nella rubrica, Ci provo con... vi parlo del libro Una ribelle per Lord Hughes di Fabiana Redivo

Ci provo con... è una rubrica che dà spazio alle letture di autori che non abbiamo ancora letto, ideata da Chiara, del blog, La lettrice sulle nuvole, con la collaborazione di Dolci, del blog, Le mie ossessioni librose.

Titolo: Una ribelle per Lord Hughes
Autore: Fabiana Redivo
Casa editrice: DRI editore
Pag.: 151
Costo: 2,99 ebook, 0,00 kindle unlimated

Data di pubblicazione: 21 settembre 2018












Cornovaglia. Natale 1815.

Per lady Judith Blackmore è difficile adattarsi alle rigide restrizioni della società inglese. Nata in Cina e vissuta nelle colonie britanniche indiane, ha ricevuto un'educazione poco convenzionale. Rimasta orfana, viene affidata al nonno, il duca di Ashton. Per garantirsi un futuro, deve trovare marito. L'unico a destare il suo interesse è il fidanzato di sua cugina, lord Edward Hughes, uno dei migliori partiti sulla piazza, ma anche noto libertino, oltre che membro di spicco della Compagnia delle Indie. Ben presto Judith si trova al centro di una congiura che ha come unico scopo quello di eliminarla. Ogni volta che rimane coinvolta in situazioni pericolose o inspiegabili, lord Hughes è nei paraggi. L'affascinante avventuriero le è amico o nemico? Nonostante Judith cerchi di soffocare l'attrazione verso di lui, gli eventi sembrano portare in un'unica direzione, costringendola ad accettare una proposta di matrimonio del tutto inattesa. Perché a Winterborn Castle nulla è come sembra e i fantasmi del passato reclamano la loro vendetta.


Avevo questo ebook da diverso tempo e più volte ho pensato di cominciare a leggerlo, ma sono passata ad altro, finalmente quel giorno è arrivato, scoprendo anche con piacere che a seguire ci sono altre avventure che sicuramente leggerò.
Una ribelle per Lord Hughes è il primo libro che leggo di quest'autrice e posso dirvi che è un buon inizio e una piacevole scoperta.
Intanto siamo immersi in un historical romance che io amo, siamo in un periodo storico che a me piace tanto, il Regency, l'era della Reggenza, con i suoi balli delle debuttanti, gli inviti a corte o a un tè, e ancora descrizioni di palazzi e ville, castelli misteriosi...
La giovane protagonista però è molto diversa dalla tipologia di donna che siamo soliti leggere, lady Judith Blackmore è nata in Cina e dopo la scomparsa dei suoi genitori ha vissuto nelle colonie britanniche, assorbendo tutta la cultura tipica di quei posti, crescendo quindi al di fuori delle convenzioni previste in Inghilterra, ecco perché quando è costretta a tornare a Londra ha grandi difficoltà di comunicazione con una vita troppo elitaria, dedita a balli, incontri e soprattutto non ama essere costretta a imparare il ricamo, passatempo delle giovani donne di buona famiglia.
Ma come consuetudine una giovane donna in età da matrimonio deve anche cominciare a guardarsi intorno, il problema però è che Judith si sente sempre più attratta dal giovane Lord Hughes, già impegnato con sua cugina...

Questo romanzo è stato una piacevole scoperta, insolito lo definirei, la Redivo partendo da un historical romance ha inserito anche momenti di suspense, infatti, la giovane lady sarà oggetto di attentati alla sua vita, ma perché? E cosa si nasconde dietro lord Hughes che più e più volte si trova nel posto giusto al momento giusto?

Un buon romanzo per una buona storia, mi è piaciua la scrittua dell'autrice, una bella scoperta, chiara, lineare, una trama con ottime descrizioni e colpi di scena inseriti nei momenti giusti e ben delineati.


Floriana







venerdì 24 giugno 2022

Rubriche: Questa volta leggo... #17

 


Benvenuti nella rubrica, Questa volta leggo, nata dalla mente di Chiara del blog, La lettrice sulle nuvole, con la collaborazione di Dolci del blog, Le mie ossessioni librose, che hanno pensato di organizzare mensilmente una lettura a tema, questo mese la parola scelta è Cappello.

Titolo: Una ragazza inglese
Auotre: Beatrice Mariani
Casa editrice: Sperling & Kupfer
Pag.: 275
Costo: 16,90 cartaceo, 9,99 ebook

Data di pubblicazione: 27 marzo 2018












E' un tardo pomeriggio di giugno quando Jane raggiunge il cancello della villa dove passerà l'estate. Per lei, diplomata a pieni voti in Inghilterra, lavorare come ragazza alla pari per una ricca famiglia romana è un modo per mettere da parte qualche soldo, ma soprattutto il primo passo verso un futuro che intende scegliere da sola. Gli zii, unici parenti rimasti, la vorrebbero indirizzare a studi di economia, un percorso sensato che garantisce un solido avvenire. Ma lei non può dimenticare che i suoi genitori hanno seguito la loro passione a costo della vita, e la passione di Jane è il disegno, non i numeri. A nemmeno vent'anni, ha imparato a dar retta più al cuore che alla ragione. Il cuore, fin dal loro rocambolesco incontro, la spinge verso il suo datore di lavoro, Edoardo Rocca, un uomo d'affari dal fascino misterioso, zio del bambino di cui lei si deve occupare. E' bello, sicuro di sé, sfuggente. Jane ne è intimorita, ma al tempo stesso attratta. Lui appartiene a un altro mondo, lo sa bene, eppure sente un'affinità che nessuna logica può spiegare. Basta una notte insonne perché si accenda una passione che sfida il buonsenso e la convenienza, non solo per la differenza di età, ma anche perché c'è qualcosa che Edoardo nasconde, segreti ed errori che stanno per travolgerlo. E, quando questo accadrà, per Jane sarà troppo tardi per mettersi in salvo.


Non amo scrivere recensioni negative e in effetti questa potrebbe anche non esserlo, però posso solo dirvi che mi sono annoiata tanto a leggere questo romanzo che ho trovato dall'inizio alla fine ripetitivo di storie già trite e ritrite.
Questo mese la parola scelta è stata CAPPELLO e fra i vari libri che possiedo, ho deciso di leggere Una ragazza inglese, un romanzo che ho acquistato su Libraccio diverso tempo fa.
E infatti la copertina è molto carina e speravo che anche la storia lo fosse.

Il libro parte da eventi già accaduti, per poi fare un balzo nel passato della protagonista quando è ancora un'adolescente e infine avviare la narrazione.
Jane è la giovane protagonista che dopo un evento drammatico, che la vede di punto e in bianco sola, sceglie di proseguire gli studi in Inghilterra e di mantenersi attraverso lavori come insegnante, ma questo non basta, così quando le viene offerto di tornare in Italia come ragazza alla pari e passare tutta l'estate presso una famiglia facoltosa, accetta.
Il primo approccio con la famiglia Rocca è positivo, deve accudire e insegnare le basi dell'inglese al piccolo Nicholas, ma l'incontro con il capo famiglia Edoardo Rocca, non è certo dei migliori, tanto che potremmo parlare di uno scontro che di un incontro.
Edoardo è un uomo affascinante, nel fiore dei suoi anni, un uomo che ha alle spalle una separazione e che ha una vita dedita solo al lavoro e una sociale molto chiusa e privata.
Jane sin dall'inizio prova una forte attrazione per questo uomo molto più grande di lei, con un passato travagliato e un presente che non lascia trasparire nulla degli eventi che avverrranno.
Ma cos'hanno in comune Edoardo e Jane? Nulla, sono troppo distanti fra loro, con vite completamente diverse, potremmo dire agli antipodi, però c'è una forza invisibile che li lega e li costringe a scrutarsi tutte le volte che eventi anche più grandi di loro li fanno incontrare.

Una ragazza inglese è un romanzo che sinceramente non mi è piaciuto per niente, Jane è una bambina, non è capace di capire quando è il momento di fermarsi e di tacere, segue un amore impossibile e anche se il finale è più che scontato, l'ho trovata pesante con le sue paturnie adolescenziali.
A carte scoperte poi, quando gli eventi sopraggiungono inesorabili per dare un po' di sprint a una storia che non ha mai preso realmente piede, giunge lo squilibrio che crea tutta una serie di scoop, non mi ha convinta e coinvolta.
Anche i personaggi che fanno da corollario alla storia non mi sono piaciuti, a partire dalla sorella di Edoardo, all'avvocato e via di seguito...
Che dirvi? Niente, non mi sento di consigliarlo, però ci tengo a precisare che la mia è sempre un'opinione soggettiva.



Floriana


lunedì 20 giugno 2022

Rubriche: Tu leggi? Io scelgo! #37

 


Buongiorno lettori, pronti per una nuova lettura nella rubrica, Tu leggi? Io scelgo?, ideata da Chiara del blog, La lettrice sulle nuvole.

In cosa consiste questa rubrica che naturalmente è aperta a tutti, se volete partecipare fate un fischio, saremo ben liete di organizzare il tutto, ma torniamo a noi, la scelta avviene attraverso un sorteggio, dove dal blog assegnatoci scegliamo un libro per poterlo leggere e recensire. Il romanzo scelto questa volta è Amori, bugie e verità dal blog di MariaRosaria - Librintavola

Titolo: Amori, bugie e verità
Autore: Jana Aston
Casa editrice: Newton Compton
Pag.: 280
Costo: 4,99 eboo, 10,90 cartaceo


Data di pubblicazione: 17 settembre 2018









Mi chiamo Chloe Scott e sono la single più imbranata di tutta la città. Sono l’unica, tra le mie amiche, a non avere un ragazzo. Riuscite a immaginare quanto posso essere in ansia a ogni nuovo appuntamento? È come se il panico mi disconnettesse il cervello. So benissimo che ci sono cose da fare e cose da non fare quando esci con qualcuno. E so benissimo che quello che è appena successo è stato un vero disastro. Ed è stata solo colpa mia. Mi ero iscritta a un sito di incontri online e, dopo decine di fallimenti, credevo di aver finalmente trovato un ragazzo decente: bello, sicuro di sé, sexy… Ma ho rovinato tutto. Ora basta. Non mi lascerò più sopraffare dalle emozioni, troverò il modo di comportarmi come una persona adulta, senza tirar fuori battute stupide da terza elementare o argomenti inquietanti. Certo, devo prima uscire da questa specie di incubo…


Ultimo capitolo della serie Wrong di Jana Aston, sono sempre felice quando riesco a portare a termine le serie, è una vittoria viste le molteplici trilogie e company che mi perseguitano, ma ce la faremo, questo è il mantra che mi propongo tutti i giorni.
Dunque da dove cominciare, intanto dal fatto che questo è forse quello che mi è piaciuto di più rispetto agli altri, quindi una degna conclusione per una serie che non ho apprezzato all'inizio della mia lettura.
Protagonista è Chloe, un tipo molto diverso dalle precedenti figure al femminile che si sono succedute, sbadata, ama fantasticare, ama guardare serie poliziesche e soprattutto spera ed è alla ricerca dell'anima gemella, se non fosse per la sua immancabile testa fra le nuvole e in particolare la sua innata fiducia verso il prossimo.
Il suo incontro con un uomo dalle fattezze tipiche dei suoi sogni, molto vicino al suo ideale, ma molto lontano dal presentarsi come un candidato concreto è Boyd, agente dell'FBI, che invece sin dal primo momento sente una forte attrazione verso quella donna così diversa dai suoi canoni, ma così affascinante, tanto che non sa come proporsi, se non attraverso un esperimento, quello di aiutare Chloe a porsi meno problemi quando uscirà con un uomo, cosa non facile per Boyd che si vedrà costretto a trovare molteplici sotterfugi pur di toccare, baciare e amare quella donna...

Amori, bugie e verità è stata una lettura veloce, non mi sono annoiata, anzi la parola giusta è divertita, perché Chloe e Boys insieme hanno movimentato questa serie.

La serie Wrong  è composta da tre libri e uno spin off:


#1 Wrong - Vado, sbaglio e torno - recensione
#2 Right - Questa volta rimango con te - recensione
#2,5 Fling - Il migliore amico del mio capo - recensione
#3 Trust - Amori, bugie e verità - 




Floriana





venerdì 17 giugno 2022

Rubriche: L'angolo vintage 2.0 #12

 


Un nuovo libro per questa rubrica, L'angolo vintage, ideata da Chiara de La lettrice sulle nuvole.
La rubrica ha lo scopo di ricordarci che ci sono libri che a volte acquistiamo con grande entusiasmo e poi immancabilmente vengono relegati e surclassati da altri più recenti.
Oggi vi parlo de La storia segreta di una contessa irlandese di Joseph Sheridan Le Fanu.

Titolo: La storia segreta di una contessa irlandese
Autore: Joseph Sheridan Le Fanu
Casa editrice: ABEedizioni
Pag.: 100
Costo: 6,90 cartaceo

Data di pubblicazione: 25 novembre 2020












Lady Margaret è l'unica erede dell'immensa fortuna di un nobile. 
Alla morte del padre, non avendo ancora raggiunto la maggiore età, va a vivere con il fratello di lui e la sua famiglia, che lei non ha mai conosciuto. Lo zio, Sir Arthur, vive in un vecchio palazzo in isolamento volontario, in seguito ai pettegolezzi e alle accuse a lui mosse a causa di un misterioso suicidio avvenuto tra le mura del suo castello. Quando Margaret giunge al palazzo di Carrickleigh, l'accoglienza affettuosa dello zio la conforta, facendola sentire la benvenuta. L'unico a metterla a disagio è il cugino Edward, per il quale sin dall'inizio prova disprezzo: in effetti l'uomo, in combutta con il padre, vuole costringerla a un matrimonio che lo faccia entrare in possesso della sua eredità. 
La fanciulla non ha intenzione di accondiscendere ai loro desideri, ma questa sua ribellione si rivelerà pericolosa...



Ho acquistato La storia segreta di una contessa irlandese attratta principalmente dal titolo, notato su Goodreads e poi dalla trama che sostanzialmente si avvicina al genere che tanto amo. 
Intanto va precisato che non è un romanzo ma un racconto breve e poi cosa che io purtroppo non amo è il genere epistolare, anche se qui è scritto da Lady Margaret solo per portare alla luce le vicende della sua famiglia, quindi non siamo davanti a uno scambio di lettere (per mia fortuna) ma solo a una confessione.
Naturalmente per la brevità e per la modalità di scrittura non si può pretendere che alcune vicende vengano narrate in modo approfondito, perché tutto è raccontato in una sequenza di eventi che coprono un periodo lungo della vita della protagonista.
Lady Margaret è una giovane donna in età da marito, ma ha alle spalle una vita potremmo definirla segregata, dove il padre non le ha fatto mancare un'istruzione impeccabile e proprio quando avrebbe potuto cominciare a sbocciare e guardarsi intorno, è venuto a mancare, lasciandola erede di un'immensa fortuna.
La storia di questa famiglia è però velata da un tragico evento che non ha coinvolto in prima persona Margaret, ma il fratello di suo padre, accusato e scagionato di aver ucciso un amico che soggiornava presso la sua villa.
La società però non dimentica facilmente e così lo zio, Sir Arthur, si è chiuso in un ostinato silenzio, allontanandosi dalla mondanità....
Essendo un racconto mi fermo qui perché naturalmente con la morte del padre di Lady Margaret molte cose cambieranno.

Il racconto seppur edito nel 2020 dalla casa editrice ABEdizioni, è stato scritto nel 1838 da Joseph Sheridan Le Fanu, autore di una serie di romanzi e racconti in stile gotico. 
La storia segreta di una contessa irlandese è uno dei suoi primi racconti, Le Fanu è ricordato per il romanzo Carmilla, il primo vampiro della letteratura inglese.

Proprio per la brevità del romanzo posso solo dirvi che non mi è dispiaciuto, la storia è per quanto possibile dettegliata, il mistero aleggia intorno alla famiglia di Lady Margaret e si è curiosi di capire quale sarà il finale, anche se in parte anticipato già dalla stessa autrice della lettera.
Quello che mi ha incuriosito è lo scoprire un nuovo autore e il suo legame con un genere che a me piace molto, il fantastico mondo dei vampiri.


Floriana




















Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...