giovedì 21 aprile 2022

Rubriche: Questa volta leggo... #15

 


Benvenuti nella rubrica, Questa volta leggo, nata dalla mente di Chiara del blog, La lettrice sulle nuvole, con la collaborazione di Dolci del blog, Le mie ossessioni librose, che hanno pensato di organizzare mensilmente una lettura a tema, questo mese la parola scelta è Scarpa.

Titolo: Gioco senza regole

Autore: Jaci Barton

Casa editrice: Leggereditore

Pag.: 294

Costo: 4,95 cartaceo, 4,99 ebook


Data di pubblicazione: 23 aprile 2015




Gavin le posò le labbra sul collo, e i suoi capelli le sfiorarono la guancia. Liz inalò il suo profumo e si rese conto di non essersi mai trovata così vicina a lui. Odorava di sapone e di tutto quello che aveva sempre sognato. Si aggrappò al piano di granito con tatna forza che le dita le fecero male. Provò a deglutire di nuovo, ma aveva la gola completamente secca. Solo la gola, però. Dalla vita in giù era pronta ad accoglierlo e a ottenere ciò su cui aveva fantasticato negli ultimi cinque anni. 

"Gavin" sussurrò.

"Toccami, Elizabeth" mormorò lui, passandole la lingua sul collo. 

"Accarezzami e dimmi che è questo ciò che vuoi."

Accidenti a lui. Come faceva a non prendere quello che lei stessa voleva?Ma quella notte sarebbe cambiato tutto tra loro. E l'avrebbe perso come cliente. Gavin l'attirò a sé, e lei si sciolse. Gli avvolse le braccia intorno al collo e gli affondò le mani nei capelli. Quando li tirò per fargli alzare la testa, vide nei suoi occhi lo stesso desiderio che provava per lui.


Ennesima serie che si è persa nei meandri di scelte editoriali discutibili.

Gioco senza regole è il secondo romanzo della serie Play by Play di Jaci Burton, serie che si ferma proprio qui e che non è stata ripresa dal lontano 2015, a oggi conclusasi nel 2018 con la pubblicazione in America di 14 libri.

Prima di cominciare la mia recensione sono andata a rileggermi quella scritta nel 2014, quando ho letto il primo libro della serie, Il gioco perfetto, per capire se le mie impressioni fossero le stesse di otto anni fa. Ebbene non è cambiato di una vigola.

In Gioco senza regole cambiano i personaggi ma non la sostanza che è sempre la stessa, sesso, sesso, sesso, tanto sesso a volontà...

Penso che sia una fortuna non aver proseguito la serie, io sicuramente mi fermo qui.

Protagonisti sono Gavin, fratello di Micky, e Liz, manager inizialmente di entrambi i fratelli, ma dopo un errore commesso dalla stessa, è stata abbandonata dal fratello maggiore, tantoché teme che anche il giovane Gavin sia in procinto di lasciarla.

La storia riprende da dove era stata interrotta, certo a distanza di tempo, ricordare tutti i passaggi non è stato facile, ma rileggendo la recensione precedente, un paio di cose mi sono tornate in mente.

In questo secondo romanzo ci si ritrova a paragonare i due fratelli, diversi per tante cose, il modo di affrontare i problemi o di fuggire davanti a questi, e qui Gavin non eccelle per niente, anzi è un insicuro, in costante lotta con se stesso e ciò di cui è stato capace di costruire il fratello, una costante che a volte è risultata pesante.

Liz, invece, è stata una scoperta, donna d'affari, sempre impeccabile nei suoi tailleur e tacchi a spillo, con Gavin seppur mantenendo una certa distanza per timore di cadere in un baratro senza uscita, per i suoi sentimenti ben nascosti, abbandona la sua confort zone per scoprirsi una donna dalle mille risorse e idee.

Sinceramente il libro non è male, ben scritto, una buona analisi dei personaggi e dei loro sentimenti, vengono riprese anche le problematiche che hanno visto scontrarsi Liz e Micky, però in ogni incontro tra Gavin e la donna, si finisce "a tarallucci e vino", se si fossero limitate tutte "le scopate" probabilmente il romanzo sarebbe stato meno noioso e più coinvolgente.

Ancora un'altra piccola osservazione che naturalmente in questo momento ha poco valore visto che la serie è stata interrotta, la copertina che non rispecchia per niente quelle americane che sono molto goduriose.




Floriana


Molto bello invece è il banner che ha creato Dolci...







5 commenti:

  1. Non credo proprio faccia per me in questo momento

    RispondiElimina
  2. ma che peccato però! mi sembrava promettente

    RispondiElimina
  3. l'avevo letto! Concordo con il tuo giudizio e complimenti, copertina azzeccatissima

    RispondiElimina
  4. Sulle scopate mi hai fatta morire😆Direi che l’ avrei evitata già perché di serie aperte ne ho già un’infinità ma dopo la tua recensione ancora di più

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...