mercoledì 26 maggio 2021

Rubriche: Questa volta leggo #5

 


Benvenuti nella rubrica, Questa volta leggo, nata dalla mente di Chiara del blog, La lettrice sulle nuvole, con la collaborazione di Dolci del blog, Le mie ossessioni librose, che hanno pensato di di organizzare mensilmente una lettura a tema, questo mese la parola scelta è Rosa.

Titolo: Quando l'amore fa volare
Autore: Patrisha Mar
Casa editrice: Newton Compton Editori
Pag.: 286
Costo: 4,99 ebook, 10,00 cartaceo

Data di pubblicazione: 21 marzo 2019












Virginia è innamorata, senza essere ricambiata, di Alessandro, il più caro amico di suo cognato. Lui è il suo Clark Kent, il suo supereroe senza mantello: veterinario, aspetto vagamente nerd, occhiali da vista e non particolarmente alto, per la precisione più basso di lei. Ma Alessandro, dopo una grande delusione d’amore, si è convinto che le donne sia meglio tenerle a distanza, perché portano solo guai. Tollera l’amicizia con Virginia perché non ha alcuna complicazione sentimentale. Lei, d’altra parte, continua a stuzzicarlo per dimostrargli che, anche se in passato è stato ferito, la vita è troppo bella per trascorrerla chiudendo a chiave il cuore. E quando Alessandro la assume temporaneamente come segretaria del suo ambulatorio, Virginia crede che sia finalmente arrivato il momento di far crollare tutte le sue difese. Riuscirà a fargli capire che non serve avere un mantello per essere dei supereroi?



Questo è il meso di Dolci perché con il rosa lei ci va a nozze.
Il rosa è il suo colore, non si fa mancare nulla, il problema è stato trovare un libro che potesse coinvolgermi visto il periodo di caos completo che sto vivendo ma non mi lamento!!!
Mi sono resa conto che ho un milione di libri rosa, copertine sgargianti, titoli evidenziati dai colori fru fru...

Amo il mare silenzioso e coraggioso, 
quello fatto dalle onde che vogliono gonfiarsi e infrangersi sulla spiaggia, 
amo il momento in cui i gabbiani diventano i proprietari del litorale e sfrattano i loro fastidiosi coinquilini, 
cioè noi umani, 
sempre così chiassosi e caotici.

Ma fra tutti ho scelto lei, Patrisha Mar, l'ho scelta per la sua copertina, scoprendo solo alla fine che il libro è legato al primo che ho letto, La mia eccezione sei tu, nel lontano 2015, saltando, ma che recupererò, Ti ho incontrato quasi per caso.
Virginia è la sorella di Sara che ho conosciuto in un tempo immemore, vorrei quasi dire alle idi di marzo, è molto diversa, è espansiva, vivace, allegra, ma c'è un ma, è perdutamente innamorata di Alessandro, che rifugge l'amore come se fosse una febbre contagiosa da evitare come la peste.
Virginia è caparbia, è convinta che prima o poi l'avrà vinta che il cuore di Alessandro si scioglierà e sarà lei a scaldarglielo.
Però non è facile, Alessandro si è completamente chiuso all'amore, lui insiste per evitare ogni contatto anche con Virginia che sente ogni giorno più vicina e che vorrebbe poter costruire qualcosa. Il problema è la paura e un passato che l'ha distrutto nel fisico e nell'animo, e la paura di amare per poi soffrire ancora una volta gli preclude anche di viversi una ragazza come Virginia che ha occhi solo per lui.
Però quando le cose cominciano a farsi particolari e pesanti, quando oltre Virginia e Alessandro, ci sono Valentina e Giovanni, allora sì che cominciano le discussioni, il non voler guardare oltre  l'apparenza e torna la paura dell'abbandono e torna la mancanza di fiducia.

Scritto con entrambi i POV, Patrisha Mar ci butta letteralmente nella mischia dei pensieri ingarbugliati di Alessandro e in quelli frenetici di Virginia, entrambi si amano, si cercano, si sfidano a furor di parole e di sguardi.
E' stato divertente, esilarante, estenuante anche, vedere questi due ragazzi che come calamite si attraggono ma che si allontanano come due molle che una volta al limite sono costrette ad avvicinarsi ma quando lo sono troppo tirano.

Discorsi, battibecchi hanno rallegrato queste serate, troppo stanca per guardare la TV, ma convinta accanita lettrice che due pagine lette anche con un occhio socchiuso non mi avrebbero fatto male.




Floriana

Qui trovate i blog che partecipano alla rubrica: 





8 commenti:

  1. Patrisha Mar è un'autrice molto brava, questo libro mi manca ma mi manca anche il precedente quindi mi sa che devo cominciare da quello perchè le letture così mi piacciono sempre tanto

    RispondiElimina
  2. Anche a me piace la Mar e come per Susy questo libro mi manca ma ce l'ho su kindle credo di averlo preso in un giorno di sconti. devo recuperarlo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io appena mi sarà possibile recupererò il centrale

      Elimina
  3. Sono contenta che ti sia piaciuto

    RispondiElimina
  4. Adoro la Mar! E il rosa :P

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...