venerdì 10 giugno 2016

Trame e opinioni: La casa nel blu di Elisabetta Motta

Titolo: La casa nel blu
Autore: Elisabetta Motta
Casa editrice: Rizzoli
Collana: Youfeel
Pag.: 87
Costo: 2,49 ebook














Trama
Sara e Andrea hanno tutto quello che desiderano dalla vita, tranne un figlio: sposati da cinque anni, i loro tentativi di diventare genitori sono sempre falliti. Sara va in crisi, teme di perdere il marito, e inizia a sospettare. Trova in casa la pubblicità di un agriturismo, “La casa nel blu”, e ha la conferma dei suoi dubbi: Andrea ha scelto un posto romantico adatto a coppie innamorate per trascorrere un week end con un’amante. Accecata dalla rabbia, Sara arriva a prendere la dolorosa decisione di lasciarlo. E in un momento di vulnerabilità cede alla corte di Giacomo De Paolis, l’affascinante notaio con cui Sara ha rapporti professionali, e che le fa da tempo una corte appassionata. Così all’improvviso tutto viene messo in discussione e rischia di esplodere, come la vita che inizia a crescere dentro di lei. Ma talvolta il dolore di uno comporta la felicità di qualcun altro, e magicamente il destino sistema tutti i pezzi del mosaico…


Il commento di Dolci

Come tutti gli You Feel, anche questo breve romanzo si fa leggere in pochissime ore.
E’ stato piacevole ritrovare lo stile narrativo dell’autrice. Avevo già avuto modo di leggere ed apprezzare questa scrittrice con altri suoi racconti, ma purtroppo questo non mi ha entusiasmato.
Il mio problema principale sono i due protagonisti, anzi Sara, il personaggio femminile della storia. Non la capisco proprio! Un dubbio e si butta subito tra le braccia di un altro? Forse, se ci fossero state più pagine dedicate a lei e alle sue riflessioni, sarei riuscita a entrare in empatia. Anche Andrea, suo marito, non ha riscosso il mio gusto. Troppo debole e remissivo. E la fine di Giacomo? Mah…
Mi dispiace ma proprio non sono riuscita ad apprezzare questa storia, al contrario delle altre che ho davvero adorato. I personaggi sono troppo distanti da me e da come avrei reagito io in questa situazione per farmeli amare.

Non mi sento di dire che questo sia un brutto libro, ma non è certamente il mio libro.











2 commenti:

  1. Grazie, Dolci, per la recensione e il tempo che mi hai dedicato. Mi dispiace che i protagonisti non ti abbiamo entusiasmato, ma ho apprezzato la sincerità della tua opinione. Alla prossima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' stato comunque un piacere leggerlo!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...