sabato 27 febbraio 2016

Trame e opinioni: Volevo solo tenerti vicino di Nyrae Dawn

Titolo: Volevo solo tenerti vicino
Autore: Nyrae Dawn
Casa editrice: Fabbri editore
Pag.: 255
Costo: 15,90














Trama
Per quanto si sforzi di apparire una ragazza spensierata come tutte le altre, Cheyenne non ha avuto una vita facile: non ha mai conosciuto suo padre, e un giorno anche la madre è sparita nel nulla. Mille domande senza risposta tormentano la sua esistenza e i fantasmi del passato, difficili da sconfiggere, sembrano accompagnarla in ogni decisione, ogni luogo, ogni pensiero. Quando scopre che Gregory, il suo fidanzato, l'ha tradita con una compagna di college, comincia l'ennesima sfida: ripartire da capo, all'università, senza di lui e senza i vecchi amici, le poche certezze che le erano rimaste. Ma forse esiste una via d'uscita dagli incubi che la tormentano. Il suo nome è Colton, uno studente del terzo anno con gli occhi azzurri luminosi e sinceri e una diffidenza innata nei confronti del mondo. Anche se in apparenza lui e Cheyenne sono poli opposti, in realtà hanno parecchie cose in comune: un passato difficile alle spalle e un futuro incerto di fronte. La loro storia comincia con una scommessa: lui accetta di recitare la parte del fidanzato per far ingelosire Gregory e lei, in cambio, gli offre del denaro per aiutare la madre malata. Il loro rapporto, però, diventa presto ben più di un gioco. Cheyenne comincia suo malgrado ad affidarsi a Colt, che dietro l'aspetto da bad boy nasconde un cuore gentile e premuroso, e lui le permette di entrare a far parte della sua vita e di scoprire il suo lato più nascosto...


Il commento di Chiara

Perché la gente crede di poter approfittare di me e poi mettermi da parte? 
Perché sono così facile da tradire?

Cheyenne è una ragazza di 19 anni che non riesce a fidarsi, non vuole contare su nessuno. È stata abbandonata dalla madre quando era piccola e non lo ha ancora superato. Si mostra agli altri perfetta, per essere accettata, ma dentro è molto fragile e insicura e soprattutto bisognosa d’affetto e di conferme.


Ho sempre avuto un debole per le ragazze con i capelli scuri. Ha la pelle liscia, color alabastro, e anche se non è molto alta le sue gambe sono ben disegnate.

Colton è un ragazzo di 21 anni tormentato. Sua madre sta morendo lentamente di cancro e vuole che lui studi. Per farlo e per pagare tutte le spese è costretto a fare cose che non vorrebbe, assomigliando sempre più a suo padre, un uomo che odia.







Ha i capelli biondo scuro arruffati, come se non avesse mai visto un pettine […]  Indossa una T.shirt nera e il braccio destro è coperto d tatuaggi. Sono talmente tanti che non si riesce nemmeno a vedere la pelle.[…] Ha le labbra carnose, denti bianchissimi e dritti, e i suoi occhi sono… incredibili. Azzurri, più scuri vicino alla pupilla. È davvero bello, e con un fascino che il mio ex non possiede.



Dopo l’ennesima delusione e per una serie di eventi, Cheyenne chiede a Colton di fingersi il suo ragazzo, pagando la prestazione. Ma scavando sotto le apparenze scoprono di essere molto diversi da come sembrano e che possono realmente aiutarsi.

Quando non possiedi molte cose, ti affezioni al poco che hai.

Ho letto questo libro in un soffio, è molto scorrevole. Il primo aggettivo che mi viene in mente però è superficiale. È una storiella, nemmeno tanto originale, tratta temi importanti però si concentra di più su quelli poco profondi. Nel libro si parla di abbandono, malattia, abusi, accettazione e voglia di emergere, difficoltà di relazioni ecc, ma questi argomenti così spessi vengono messi lì e non elaborati. Capisco che è un romanzo d’amore, ma se vuoi buttarci in mezzo queste catastrofi devi almeno un pochino trattarle. Invece il libro è incentrato unicamente sul rapporto fra Cheyenne e Colton. Su quell’attrazione impossibile da resistere, sui sentimenti che nascono, su come siano in sintonia su ogni aspetto. Mi è sembrato troppo superficiale, un racconto da ragazzini su un’infatuazione enorme.
I personaggi secondari non sono caratterizzati, i protagonisti sembrano due bambini e la storia è scontata e frivola.
Non mi è pesato leggerlo ma non posso dire che mi sia piaciuto.

2 commenti:

  1. Risposte
    1. scivola via, poi sai non è detto, magari a te piacerebbe molto

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...