mercoledì 30 marzo 2016

Trame e opinioni: Per sempre con me di Jennifer L. Armentrout

Titolo: Per sempre con me
Autore: J. Lynn (Jennifer L. Armentrout)
Casa editrice: Nord
Pag.: 343
Costo: 16,40














Trama
In cuor suo, Stephanie sa di essere un'inguaribile romantica, una di quelle ragazze che crede nel colpo di fulmine e nel potere del vero amore. Eppure ha imparato a sue spese che i sogni a occhi aperti sono solo illusioni: troppe volte si è lasciata guidare dall'istinto, per poi ritrovarsi da sola a rimettere insieme i pezzi del suo orgoglio. Perciò adesso per lei è tempo di dare la priorità al lavoro e nascondere i propri sentimenti dietro una corazza di sfrontata sicurezza. E l'ultimo uomo su cui dovrebbe posare lo sguardo è Nick, il barista più affascinante del Mona's pub... Bello, arrogante e sempre pieno di donne, Nick è il classico tipo da una notte e via. Eppure Steph lo travolge, col suo sorriso disarmante, con la sua forza e con l'ostinazione dietro cui si scorgono le sue paure. A poco a poco, Nick si rende conto di non poter più vivere senza di lei. Ma, per convincere la donna più diffidente del mondo a dargli una possibilità, Nick dovrà essere pronto a mettere a nudo la propria anima. Anche se ciò significa rivelare un segreto che rischia di distruggerlo...


Il commento di Manuela

Questo è il quinto appuntamento con gli amici di questa serie. 
Di nuovo al centro della storia c’è un personaggio fino ad ora molto secondario. 
Scenario anche in questo quinto appuntamento è il locale “Mona’s”.
Andiamo per gradi. 
Non mi dilungherò sulla bravura dell’autrice, perché è un dato di fatto. Scrive in modo impeccabile, con belle descrizioni di luoghi, personaggi e avvenimenti, chiara e scorrevole. E’ capace di catturarti anche quando la storia è semplice e, diciamocelo pure, poco originale come in questo caso. I suoi protagonisti nei romanzi YA sono tutti un po’ così, lei timorosa e diffidente, lui all’apparenza un playboy incapace di amare che poi invece è tutto zucchero e miele.

“Non sempre le cose vanno secondo i piani”

La protagonista questa volta è Stephanie. L’abbiamo conosciuta nel primo appuntamento che faceva il filo al bellissimo (e da me amatissimo) Cam, prima che questi si mettesse con Avery. Devo dire che in quel frangente l’avevo considerata come una perfetta… non diciamolo ma avete capito. Nel secondo libro della serie, invece, si scopre che per un po’ era stata dietro a Jase… Ora capite che io l’ho presa male quasi da subito. In questo romanzo però un po’ si riscatta. Deve fare i conti con un imprevisto (a dire il vero un po’ prevedibile), cerca di costruire qualcosa con il protagonista maschile, Nick, e la cosa è un po’ una corsa in salita e ad ostacoli, ma alla fine…
Anche Nick lo avevamo già incontrato, per l’esattezza al terzo capitolo della serie, quando Calla cerca la madre ex proprietaria del Mona’s e si imbatte invece nel nuovo proprietario Jax. Marginalmente lo avevamo trovato anche nel quarto libro, quando protagonista era Roxy, la sua collega barista al Mona’s. In questo romanzo si presenta come un ragazzo per una notte e basta, scontroso, quasi insensibile, ma già dopo i primi capitoli inizia a tirare fuori il suo lato tenero, “zuccheroso” direbbero alcune mie amiche (Chiara e Dolci) 
Ora, la storia è mielosa allo stato puro e questo mi ha fatto capire quanto io sia romantica in questo periodo. Forse possiamo dire anche noi, come alla fine del romanzo dice Reece, ai due protagonisti

“Voi due mi farete venire il diabete”.

Steph si trova dopo l’università per la prima volta lontana da casa ad affrontare il mondo, subito si imbatte in Nick. Immediate sono le scintille di attrazione tra loro due, tanto che finiscono per fare sesso dopo poche ore, senza neanche aver scambiato due parole. Poi iniziano a frequentarsi, un po’ perché costretti dagli eventi, un po’ perché devono trarre il meglio dalla situazione. Come sempre devono superare alcune difficoltà, ma la tenacia di lui ammorbidisce la corazza difensiva di lei.

Eravamo praticamente due estranei, ognuno coi suoi problemi e col suo passato, 
convinti di comportarsi in modo responsabile, 
per poi scoprire che la vita aveva progetti diversi, 
che nessuno dei due aveva previsto.

Il racconto è narrato in prima persona, dalla stessa Steph.
È scritto in uno stile scorrevole, leggero.
Come per i racconti precedenti,la trama è conclusiva, ma ci sono riferimenti che riportano ai precedenti libri, in questo modo, conosci un po’ come stanno continuando le storie degli altri personaggi, insomma hai sempre un legame con i tuoi amici precedenti… I personaggi sono sempre ben delineati e anche se in questa storia sono secondari hanno lo spessore dei principali, forse perché ormai già li conosci.
Il modo di scrivere della Lynn mi è sempre piaciuto, lo so sono ripetitiva in questo, ma in questo romanzo prevale la sua sensibilità rosa, che a volte diventa molto spinta.
Un libro molto piacevole, al quale mi sento di dare il punteggio pieno non tanto per la storia (che ho detto essere molto semplice e poco originale), quanto per la capacità dell’autrice di delineare personaggi e situazioni in modo fresco, piacevole e godibile con tutti i sensi.




1 commento:

  1. l'autrice è sempre molto brava anche se per me troppo "zuccherosa"

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...