sabato 19 novembre 2016

Trame e opinioni: Non tradirmi mai di L.E. Bross

Titolo: Non tradirmi mai
Autore: L.E. Bross
Casa editrice: Newton Compton
Pag.: 286
Costo: 6,90 cartaceo, 3,99 ebook
















Trama
Avery Hartley è la classica brava ragazza ricca che si comporta sempre come gli altri si aspettano che faccia. Quando scopre che il suo ragazzo la tradisce però, perde la testa e gli distrugge la macchina. Viene così condannata a trecento ore di servizi sociali. Seth Hunter è appena uscito di prigione e deve concludere il suo percorso di riabilitazione lavorando come netturbino prima di poter ricominciare da capo. Non chiede granché dalla vita e comunque per adesso la cosa che gli importa di più è proteggere sua sorella dal patrigno, l'uomo che lo ha fatto finire in prigione. Una storia d'amore tra Avery e Seth non è pensabile, sarebbe un disastro totale. Le ragazze come Avery vogliono castelli e cavalli bianchi, e Seth nei panni del principe azzurro non è davvero credibile. E poi è così arrabbiato con il mondo che a volte c'è da aver paura anche solo a stargli vicino. Ma quando Seth si ritrova a passare del tempo con Avery, piano piano comincia a pensare che forse anche lui ha la possibilità di cambiare, di aspirare a qualcosa di diverso da una vita fatta di rabbia e che, addirittura, gli piacerebbe provare a essere felice...



Il commento di Chiara

Avery è la ragazza che tutti i genitori sognano di avere. Ha 21 anni, è buona, obbediente e sta seguendo fedelmente la strada che i genitori hanno scelto per lei.  Suo padre è candidato per diventare sindaco e lei partecipa senza lamentarsi a tutte le feste e presentazioni. Però un giorno scopre il suo ragazzo a letto con un’altra e tutta la sua compostezza cede. Gli sfascia la macchina e per quello, e anche per far vedere che non ha trattamenti di favore, viene condannata a trecento ore di servizi sociali, dove per uno scherzo del destino rincontra Seth, il ragazzo che qualche sera prima le ha fatto quasi perdere la testa.
Seth è appena uscito dal carcere, dove ha scontato un anno per aver aggredito il suo patrigno, colpevole di approfittare della sorella, drogandola e inducendola alla prostituzione. Non è pentito di ciò che ha fatto ma adesso non sa come aiutarla perché non può più neanche avvicinarsi a lei. Quindi appena fuori, mentre rimugina su ciò che non può fare, costretto oltretutto a fare diverse ore di servizi sociali, in un bar incontra Avery ed è subito passione.
Questo libro contrappone due figure agli opposti: la ragazza di buona famiglia, viziata e succube, e il cattivo ragazzo uscito di prigione, tutto tatuato e con una situazione disastrata alle spalle.

Sembrava che credesse di non essere autorizzato a desiderare qualcosa di più. 
Come se non lo meritasse.

E starebbe anche bene se fosse veramente così. Ho trovato una caratterizzazione dei personaggi sbagliata. Mi spiego: sono tutti bravi. Seth è tutto fuorché un cattivo ragazzo, ma solo sfortunato e sacrifica tutto per la sorella irriconoscente. Avery in realtà non è neanche così viziata, ma solo buona, profondamente, in odore di santità. Persino due personaggi secondari che subito sembrano negativi alla fine si pentono e si redimono. E’ troppo per me. Io sopporto veramente poco tutto questo buonismo e politicamente corretto, ideali altissimi e frasi fatte. Mi ha infastidito tantissimo. Non è realistico e mi mette di cattivo umore. Le persone sbagliano, si arrabbiano, hanno idee diverse ecc. Mi piacciono le imperfezioni e qui non ne ho trovate.
Un appunto anche allo stile dell’autrice. E’ scorrevole, e i POV alternati li adoro, ma erano necessarie tutte quelle parolacce? Io non sono bigotta e il parlare sporco, contestualizzato, mi piace anche, come ad esempio per Emma Chase e Tara Sivec. Qui invece non stava bene, era più uno slang ma forzato. Decisamente ha aumentato il mio fastidio.

Ma quanto ero patetica? 
Non riuscivo nemmeno a uscire e farmi una scopata con uno sconosciuto?

Insomma non è stato il libro adatto a me, non mi è piaciuta la storia, i personaggi,  lo stile né il finale. Una lettura leggera ma che non mi ha convinta.

La serie Second Chances è al momento composta da due soli libri:
#1 Right where you are - Non tradirmi mai
#2 Whatever it takes

2 commenti:

  1. Chiarè salvati dal seguito!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non credo abbia gli stessi protagonisti, ma comunque se posso evito

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...