martedì 28 giugno 2016

Uscita e Recensione: Schegge di verità di Monica Lombardi

Titolo: Schegge di verità
Autore: Monica Lombardi
Casa editrice: Amazon Publishing Crossing
Pag.: 334
Costo: 9,90 cartaceo, 4,99 kindle














Trama
Due donne, due amiche, Giulia e Livia, rapite una sera di novembre mentre tornano dal cinema. Una delle due riesce a fuggire, ma non ricorda nulla, né del rapimento né del suo passato. Il suo aiuto potrebbe essere determinante per la polizia, se solo riuscisse a mettere insieme le schegge di verità che come lampi le attraversano la mente. Il volto che però vede nello specchio continua a esserle del tutto estraneo. Le indagini possono dunque partire solo dal bosco, teatro della fuga, e dalla spessa nebbia che blocca la sua memoria. A guidarle è il commissario Emilio Arco, con l'aiuto di Ilaria Benni, una sensitiva in grado di percepire le paure delle persone, e di uno psichiatra, coinvolto per motivi che oltrepassano la sfera professionale.
Monica Lombardi tesse con maestria una tela investigativa ricca di colpi di scena, in un giallo psicologico che scava negli abissi della mente umana.

Doppia recensione

e mezzo

Floriana

Un nuovo suspense, una nuova storia che vi lascerà con il fiato sospeso fino all'ultima pagina, fino all'ultima riga, con un finale aperto che lascerà il lettore con molte domande e quesiti da risolvere. Intenso, introspettivo questo romanzo si districa fra dubbi, incertezze, scoperte che legano la protagonista principalmente a tutti gli eventi che si susseguono, perché tutto gira intorno a lei e ai suoi ricordi frammentari, che come piccoli tasselli vanno ad unirsi in una trama ben più grande dei suoi ricordi. 
Giulia e Livia, Livia e Giulia, rapite, da chi? Chi vuole far loro del male? Chi ha progettato tutto? E soprattutto perché? Cosa c'è dietro questo intricato rapimento?
Nonostante si sia fatto leggere con un grande stato d'animo, tipico dei thriller, dei gialli, dei suspense, non sono riuscita a farmi completamente coinvolgere, ho cercato di capire quale fosse il mio dilemma maggiore, e la risposta è stata molto semplice, non vado pazza per il genere, ma in questa mia mancanza non trascuro che Monica ha scritto un gran bel libro, dove i dialoghi seppur criptici, tipici del genere, non mi hanno mai lasciata con punti vuoti. Lineare, chiaro, mi ha portata fino alla fine a domandarmi chi realmente avesse organizzato il tutto. Qual era il motivo? Chi c'era dietro tutto ciò?


e mezzo

Dolci

Le scoperte che facciamo da soli hanno il peso della verità inconfutabile, crediamo ai nostri sensi, alla nostra mente. 
Le cose che raccontano gli altri… 
tendiamo automaticamente a metterle in dubbio. 
E’ un normale processo mentale, 
e in caso di amnesia è decuplicato perché non abbiamo modo di verificare nulla.

Ho avuto la fortuna di riuscire ad avere questo libro direttamente dalle mani dell’autrice al Salone del Libro di Torino.
Monica Lombardi per me è una garanzia ormai. Le sue storie e i suoi personaggi non possono fare a meno di farmi innamorare di loro. Ok mettiamo da parte la fangirl che è in me e analizziamo il libro.
Questa volta Monica ha scelto un’ambientazione tutta italiana per raccontarci del crudele rapimento di due donne, Giulia e Livia. Livia riesce a fuggire dal rapitore ma non ricorda nulla né del suo passato, né del rapimento. Preferisco non dire altro della trama perché potrebbero esserci spoiler che rovinerebbero la lettura di questo libro.
I personaggi creati dall’abile penna dell’autrice sono, come sempre, fantastici e ben sviluppati, tanto da risultare quasi tangibili.  Ai miei occhi, però, non sono riusciti a superare Mike Summers ed il mitico GD Team.
La storia è complicata, ambigua ed intrigante. Devo dire che avevo già capito una cosa della trama, ma l’avevo capita a metà, per cui ho avuto comunque il mio colpo di scena.
Lo stile narrativo, come al solito, è scorrevole e pieno di azione.
Mi è piaciuto molto il finale semi-aperto che mi fa sperare in un continuo????


3 commenti:

  1. Grazie ragazze per esservi cimentate anche con il mio thriller!
    Un abbraccio e buona lettura a tutti!

    RispondiElimina
  2. E' sempre un piacere leggere le tue storie.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...