lunedì 30 giugno 2014

Trame e opinioni: Primavera a Rose Harbor di Debbie Macomber

Titolo: Primavera a Rose Harbor
Autore: Debbie Macomber
Casa editrice: Sonzogno
Pag.: 287
Costo: 16,00












TRAMA
A Cedar Cove è arrivata la primavera e Jo Marie è impaziente di finire il pergolato di rose nel giardino del suo B&B Rose Harbor, al quale si dedica con amore in memoria del marito Paul. La aiuta Mark, l'uomo assunto per lavorare con lei: entrambi chiusi nei propri pensieri, entrambi con un'ombra sul cuore, eppure segretamente confortati dalla presenza l'uno dell'altra. E mentre Jo Marie trascorre la propria vita ritirata, alla porta compaiono nuovi ospiti, ognuno con una storia da raccontare e qualche pena da guarire, richiamati dalla magia di quel luogo così speciale. Tra questi c'è Annie Newton, venuta a organizzare le nozze d'oro dei suoi nonni. Pur presa dai preparativi della festa, Annie fatica a superare il dolore per la recente separazione dal fidanzato. Per di più, le tocca rivedere Oliver Sutton, di cui era stata lo zimbello da bambina. C'è poi la ricca donna d'affari Mary Smith, piena di successi nella sua vita, eppure accompagnata, ora che è malata, da un unico rimpianto: avere rinunciato, vent'anni prima, al grande amore della sua vita. E' tornata a Cedar Cove per farsi perdonare. Perché in quella tranquilla cittadina in riva all'oceano soffia l'energia giusta per rimettere l'esistenza di ogni personaggio sui binari da cui era deragliata.


IL MIO COMMENTO
Nuovo appuntamento nel B&B Rose Harbor, fervono i preparativi per la domenica a porte aperte e Jo Marie è in apprensione perché è oramai convinta che l'amico tuttofare Mark, non riuscirà a terminare il tanto desiderato pergolato. Ma nella locanda gli ospiti cominciano ad arrivare e non c'è più tempo per fermarsi a pensare, bisogna preparare le camere, cucinare e soprattutto essere presenti con molta discrezione perché ogni persona ha un motivo per essere lì, in quella piccola cittadina. I ricordi fanno da padrona in questo secondo romanzo, e la Macomber sa destreggiarsi davvero bene con i sentimenti. Jo Marie chiusa nel suo dolore, reagisce grazie all'attività che ha deciso di creare ma non mancano i pensieri di una passato ormai morto e le domande di come poteva essere il futuro se... Gli ospiti che alloggiano al b&b, da Annie a Mary hanno tutte una storia che s'incrocia con la vita della locanda ed è bello leggere come a volte la perseveranza venga premiata. Piccoli gesti quotidiani, frasi che legano per la vita, un romanzo che leggi non solo con gli occhi ma anche ascoltando ciò che le parole dicono, bello, intenso, sentimentale. Una piacevole lettura, un libro che consiglio vivamente!
Se volete leggere il precedente trovate qui la recensione:

6 commenti:

  1. Io ho letto il primo di questa serie,e questo e' sul comodino che aspetta paziente il suo turno...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bello, non vedo l'ora di leggere il seguito!

      Elimina
  2. Sul mio blog c'è il Premio dell'amicizia per te:
    Lovely Blog Awards 2014
    http://scriveremipiace.blogspot.it/2014/06/premio-dellamicizia-lovely-blog-awards.html

    RispondiElimina
  3. non conosco questa serie, ma sembra interessante

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, è molto bella e poi la Macomber è una garanzia nel suo genere!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...